ITALIA 
LOMBARDIA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Monza e Brianza
Pavia
Sondrio
Varese
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Natura
Specializzati
  
MONUMENTI
Opere Tecnologiche
Siti Archeologici
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Civico Museo Insubrico di Storia Naturale
Civico Museo Insubrico di Storia Naturale
Piazza Giovanni XXIII 4
Induno Olona (VA)
Creato nel 1976, raccoglie reperti di paleontologia, mineralogia, zoologia, botanica e micologia.

Orario Mercoledý-venerdý 21.00-24.00; domenica 14.30-18.30. Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0332840611 FAX 0332202319



Civico Museo di Storia Naturale
Civico Museo di Storia Naturale
Via Rimembranze 8
Jerago con Orago (VA)
Il piccolo museo fornisce una panoramica completa dell'avifauna del territorio vallivo del torrente Arno e raccoglie, in un itinerario didattico suddiviso per ambienti, esemplari di invertebrati, mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci.

Chiuso domenica-martedý, venerdý 
Orario Mercoledý, giovedý, sabato 15.30-19.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0331218600 FAX 0331218909



Museo di Scienze Naturali
Museo di Scienze Naturali
Via Matteotti 1
Malnate (VA)
All'interno del museo trovano spazio una collezione di minerali ferrosi, principalmente di provenienza elbana; una sezione contenente reperti paleontologici con interessanti fossili del Pliocene raccolti durante gli scavi compiuti a Malnate. Si segnala inoltre una collezione di oltre 500 tipologie di sabbie.

Orario Visitabile a richiesta martedý, giovedý 15.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0332426460



Museo di Storia Naturale Antonio Stoppani
Museo di Storia Naturale Antonio Stoppani
Via Pio XI 32
Venegono Inferiore (VA)
Istituito nel 1935 da monsignor Gaffuri, accoglie collezioni zoologiche, paleontologiche, mineralogiche e petrografiche. Interessanti le raccolte di insetti e uccelli. Tra gli esemplari unici, da segnalare l'aquila reale del 1882, una coppia di farfalle del Madagascar e l'attrazione del museo, un coccodrillo del Nilo della lunghezza di 5 metri.

Orario Domenica 9.00-12.00, 15.00-18.00 Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0331867111 FAX 0331867700



Museo della Bambola
Museo della Bambola
Rocca Borromeo
Angera (VA)
Il museo, accorto nelle sale della Rocca Borromeo (XII secolo), conserva la collezione di bambole della principessa Bona Borromeo. Vi sono preziosi esemplari, con gli abiti e le acconciature originarie, che vanno dal Settecento ai nostri giorni, ambientati vicino a mobili in miniatura, abbigliamento infantile e giocattoli d'epoca.

Chiuso novembre 26 marzo 
Orario 27 marzo-settembre: lunedý-domenica 9.30-12.30, 14-18 Ottobre: lunedý-domenica 9.30-12.30, 14.00-17.00

Informazioni: ( 0331931300



Museo Civico Alfredo Binda
Museo Civico Alfredo Binda
Via alle Scuole - Varano
Cittiglio (VA)
Aperto nel 1984, raccoglie biciclette, trofei e cimeli del grande ciclista Alfredo Binda (1902-1986).

Orario Estate: domenica 9.00-12.00. Inverno: visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0332601467



Museo del Sud-Ovest Americano
Museo del Sud-Ovest Americano
Via Fabio Filzi 18 - Canova
Cuveglio (VA)
Nato nel 1994 in seguito alla donazione Enzo Larry Vescia, ricostruisce tre ambienti: Kiva (sacra sala di riunione degli indiani pueblo), saletta dei pionieri e studio, dove si possono ammirare oggetti e fotografie che documentano la vita delle popolazioni del West e del Nuovo Messico.

Orario Domenica 15.00-17.30. Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 0332650107



Museo della Pipa
Museo della Pipa
Via del Chiostro 1/3
Gavirate (VA)
Alberto Paronelli, disegnatore, restauratore e produttore di pipe, ha raccolto oltre 30.000 preziosi esemplari provenienti da tutto il mondo, manifesti internazionali di esposizioni sul tabacco e sulla pipa, attrezzi usati nei laboratori artigianali. Da segnalare le pipe russe realizzate dai minatori con la mollica e la pipa tedesca detta V2, chiusa come un sigaro per non far vedere la brace nella notte.

Chiuso novembre-marzo 
Orario Aprile-ottobre visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0332743334 FAX 0372746050



Civica Raccolta di Terraglia
Civica Raccolta di Terraglia
Lungolago Perab˛ 5
Laveno - Mombello (VA)
Il cinquecentesco palazzo Perab˛ accoglie una preziosa collezione di ceramiche di varia epoca provenienti da diverse donazioni; prevalentemente locali sono quelle legate alla produzione, tra il 1895 e il 1935, della SocietÓ Ceramica Italiana Richard-Ginori che a Laveno inizi˛ nel 1856 la sua attivitÓ.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý, mercoledý, giovedý 14.30-17.30; venerdý, sabato, domenica 10.00-12.00, 14.30-17.30 (luglio, agosto 15.30-18.30)

Informazioni: ( 0332666530



Fabbrica della Cultura
Fabbrica della Cultura
Garabiolo
Maccagno (VA)
Il museo, fondato da Graziano Ballinari e situato in una cinquecentesca casa della val Veddasca, raccoglie una ricca e curiosa collezione di pitali e vasi da notte; viene inoltre esposta una documentazione sulle case d'appuntamento, con fotografie e biancheria intima d'epoca.

Orario Domenica 10.00-19.00 Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0332990128



Museo Europeo dei Trasporti
Museo Europeo dei Trasporti
Via Alberto 99
Ranco (VA)
Grazie all'appassionato lavoro di ricerca di Francesco Ogliari il museo Ŕ in grado di proporre una esauriente storia dei trasporti dal 1790 ai giorni nostri. Su oltre 20 mila metri quadrati si possono osservare diligenze a cavalli, bicicli, tram e cavalli e uno a vapore, la ricostruzione di una stazione della metropolitana milanese e di quella ferroviaria di Malnate del 1880.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica, festivitÓ 10.00-12.00, 15.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0331976614



Collezione di Ceramiche e Maioliche del Settecento
Collezione di Ceramiche e Maioliche del Settecento
Via Carcano 9
Saronno (VA)
Aperto dal Centro orientamento educativo nel 1994, espone le ceramiche raccolte da Giuseppe Gianetti negli anni Trenta e Quaranta del Novecento. Si possono ammirare porcellane cinesi, italiane e quelle europee pi¨ famose (Meissen soprattutto). Di pregio le maioliche italiane di Milano in particolare.

Orario Martedý, giovedý, sabato 15.00-18.00 Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 029602383




Cisterna e muro meridionale della Basilica



Abside di Santa Maria Foris Portas
Parco Archeologico di Castelseprio
Castelseprio (VA)
Nel 1247 Ottone Visconti ordin˛ di demolire Castersaprio e da allora, per sette secoli, la boscaglia si impadroný delle rovine. Gli scavi iniziati negli anni cinquanta hanno finalmente riportato alla luce resti del castello e delle torri, parte della basilica di San Giovanni Evangelista, un piccolo battistero con due vasche battesimali, una chiesa dedicata a S. Paolo e i resti di un convento tardomedievale.

Il monumento pi¨ importante fra quelli emersi dagli scavi Ŕ senza dubbio la piccola chiesa di Santa Maria Foris Portas, posta a qualche centinaio di metri dal perimetro del castello: si tratta di un tipico edificio paleocristiano, con tre absidi disposte a trifoglio. Si ritiene che la chiesa risalga al VII e forse al VI secolo, sia per la forma della pianta che per gli affreschi che decorano l'interno.

Il parco archeologico si raggiunge da Castelseprio attraverso una strada asfaltata che giunge fino alla Casa dei Custodi ove vi Ŕ ampia possibilitÓ di parcheggio.


Chiuso il Lunedý, il 1░ Maggio e a Natale. 
Orario di Apertura:
Martedý-Sabato: 08.30-19.20
Domenica e festivi: 09.30-18.20

Biglietto: Ingresso libero
Informazioni: ( 0331/820438



Diga della Miorina
Sesto Calende (VA)
Regola il flusso delle acque del Fiume Ticino, emissario del Lago Maggiore. Linga 265 metri deve resistere alla pressione media di 350 milioni di m3 d'acqua Ŕ rafforzata da 5 grandi pilastri distanti 50 metri tra loro, con una base di 15 metri nel senso della corrente e un'altezza di 25 di cui 15 sotto il letto del fiume.
L'opera ha lo scopo di trasformare il lago in un gigantesco serbatoio di riserva per le centrali idroelettriche e per i canali di irrigazione, regolando la fornitura d'acqua.
Lungo la diga si aprono 120 porte sistema "Chanoine" per lo scarico dell'acqua: ciascuna di esse, in acciaio inossidabile, Ŕ larga 1,60 metri, pesa una tonnellata ed Ŕ imperniata alla base su robusti telai metallici facenti corpo con la diga medesima.





Trovati: 39  
Pagina Precedente   1 2