ITALIA 
VENETO
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Etnografia
Natura
Scienza e Tecnica
Specializzati
Storia
Territorio
  
MONUMENTI
Edifici Religiosi
Palazzi e Giardini
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Museo del Seminario Vescovile
Museo del Seminario Vescovile
Piazzetta Benedetto XI 2
Treviso (TV)
Alcuni locali del Seminterrato ospitano eterogenee raccolte, costruite con materiale portato dall'America Latina, testimonianza di antiche culture precolombiane e degli indios venezuelani. Viene esposta inoltre la collezione Scarpa (1914), scienziato naturalista trevigiano, con esemplari di vertebrati e invertebrati, micromammiferi anfibi, rettili esotici.

Orario Domenica 9.00-12.00. Visitabile anche a richiesta solo per gruppi e scolaresche

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: 
( 04223247 FAX 0422324890



Museo Diocesano di Arte Sacra
Museo Diocesano di Arte Sacra
Via Canoniche 9
Treviso (TV)
Fondato nel 1964 e oggi sistemato nelle Canoniche vecchie, comprende reperti archeologici di etÓ romana, dipinti e arredi di scuola veneta e altri oggetti d'arte (XII-XIV secolo). Interessanti i rilievi marmorei romanici provenienti dal duomo, le oreficerie e un crocifisso ligneo di Andrea Brustolon.

Chiuso venerdý, domenica, festivitÓ 
Orario Lunedý-giovedý 9.00-12.00; sabato 9.00-12.00, 15.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0422416700



Museo Civico Luigi Bailo
Museo Civico Luigi Bailo
Borgo Cavour 24
Treviso (TV)
Aperto nel 1879, occupa le strutture di un ex convento cinquecentesco, ampliato in stile agli inizi del Novecento. Ospita una ricca collezione archeologica, con spade della fine dell'etÓ del Bronzo, materiale funerario proveniente da insediamenti paleoveneti, sculture paleocristiane e altomedioevali. Nella pinacoteca, formatasi con le donazioni di Margherita Grimaldi Prati (1851) ed Emilio Sernagiotto (1888) sono conservate opere dal XII fino al XX secolo, con pregevoli dipinti di Giovanni Bellini e bottega (Madonna), Tiziano (Ritratto di Sperone Speroni), Lorenzo Lotto (Ritratto di monaco domenicano). Notevole il busto di Marianna Angeli Pascoli di Antonio Canova. Si prospetta il trasferimento di parte delle collezioni nella chiesa di Santa Caterina, attualmente in fase di ristrutturazione. In palazzo Scotti, sede distaccata del museo, Ŕ custodita una raccolta, visitabile a richiesta, di manifesti di grafica italiana.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato: 9.00-12.30, 14.30-17.00; domenica 9.00-12.00

Informazioni: ( 042251337



Museo del Cenedese
Museo del Cenedese
Piazza M.Flaminio 1
Vittorio Veneto (TV)
Fondato nel 1938, raccoglie reperti archeologici raccolti nel territorio dell'antico Cenedese settentrionale, fornendo importanti testimonianze sulle popolazioni neolitiche, paleovenete, celte e romane. Molti sono i dipinti e le sculture di scuola veneta del XV e XVI secolo. Da segnalare gli affreschi di Francesco da Milano (1513).

Chiuso martedý 
Orario Ottobre-aprile: lunedý, mercoledý-domenica 10.00-12.00, 15.00-17.00. Maggio-settembre: lunedý, mercoledý-domenica 10.00-12.00, 16.30-18.30

Informazioni: 
( 043857103 FAX 0438941421



Museo Civico Archeologico
Museo Civico Archeologico
Via 1░ Maggio 119
Concordia Sagittaria (VE)
Aperto nel 1987, raccoglie materiali provenienti dagli scavi delle necropoli concordiesi, tra i quali un seggio funerario (I secolo d.C.), urne funerarie, iscrizioni su stele a figura intera; reperti dell'abitato (I-IX secolo): anfore, tubature, frammenti di colonne e capitelli corinzi e una rara meridiana intatta. Da segnalare i materiali paleocristiani: notevoli i plutei, attribuibili alla fase altomedievale della basilica.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-domenica 9.30-12.30, 15.30-18.30. Inverno: martedý-domenica 9.30-12.30, 15.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0421270360- 0421271930 FAX 0421275346- 0421270216



Museo Nazionale Concordiese
Museo Nazionale Concordiese
Via Seminario 22
Portogruaro (VE)
Costituito nel 1885 per accogliere oggetti di scavo della vicina colonia romana di Concordia Sagittaria, si trova in un edificio neoromantico a forma di basilica. Nella navata di sinistra sono esposti i reperti dell'abitato del I e II secolo a.C.; in quella centrale si segnalano il sarcofago degli sposi, il mosaico delle Grazie (II-III secolo) e una notevole statua femminile acefala (I secolo d.C.); in quella di destra si trovano iscrizioni murate. Inoltre monete (III-IV secolo), frammenti architettonici, urne cinerarie, bronzi, lucerne in terracotta, vetri (coppa a intaglio paleocristiana con il profeta Daniele tra i leoni) e ceramiche.

Orario Lunedý-venerdý 9.00-19.00; sabato, domenica, festivitÓ 9.00-19.00

Informazioni: ( 042172674



Museo Archeologico Nazionale di Altino
Museo Archeologico Nazionale di Altino
Via Sant'Eliodoro 37 - Altino
Quarto d'Altino (VE)
Inaugurato nel 1960 nel cuore della vasta area archeologica altinate, il museo, di proprietÓ statale, raccoglie circa 3000 reperti, per lo pi¨ resti di monumenti funerari e corredi tombali provenienti dagli scavi di Altino (importante insediamento paleoveneto e poi romano) e della sua necropoli: mausolei a tempietto o a edicola circolare, recinti funerari in opera lapidea o laterizia, stele funerarie, crateri e skyphoi, frammenti di architravi, capitelli, cornici decorate, due statue acefale di Icaro e di Attis e pregevoli manufatti vitrei.

Orario Lunedý-domenica 9.00-19.00

Informazioni: ( 0422829008



Museo di Torcello
Museo di Torcello
Piazza di Torcello - Isola di Torcello
Venezia (VE)
Istituito nel 1870, conserva nel Palazzo dell'Archivio una raccolta di reperti archeologici provenienti dagli scavi di Torcello e di altre zone della laguna (lapidi, capitelli, monumenti funerari); il Palazzo del Consiglio raccoglie testimonianze medievali e moderne: pietre bizantine, plutei, formelle, iscrizioni, teste in mosaico, preziose opere di oreficeria veneziana dell'XI secolo, una pala d'argento dorato di fattura veneziana della prima metÓ del XIII secolo. Inoltre quadri dal XIV al XVI secolo, e cimeli riguardanti la storia civile ed ecclesiastica di Torcello.

Chiuso lunedý, festivitÓ 
Orario Aprile-settembre: martedý-domenica 10.00-12.30, 14.00-17.30. Ottobre-marzo: martedý-domenica 10.30-12.30, 14.00-16.00

Informazioni: ( 041730761







Un codice Armeno
Pinacoteca e Museo dei Padri Armeni Mechitaristi
Isola di San Lazzaro degli Armeni
Venezia (VE)
Il museo comprende oggetti architettonici e di arte medievale, soprattutto armeni, e cimeli di personaggi famosi, come quelli del poeta inglese George Gordon Byron. La pinacoteca conserva opere di pittori veneti del XVII-XVIII secolo (Giambattista Tiepolo) e acqueforti e dipinti armeni (XIX-XX secolo). La biblioteca raccoglie pi¨ di 45.000 volumi, tra cui preziosi manoscritti e miniature armene. Sono inoltre esposte vecchie macchine tipografiche, capaci di comporre in ben 36 lingue.

Orario : Lunedý-Domenica 15:20-17:10.
Visitabile anche a richiesta

Informazioni: 
( 0415260104 FAX 0415268690


Monumenti: Abbazia di San Lazzaro degli Armeni

Museo Archeologico
Museo Archeologico
Piazzetta San Marco 17
Venezia (VE)
Fondato nel 1523 in seguito al lascito del cardinale Domenico Grimani che don˛ alla Serenissima marmi e bronzi antichi, il museo Ŕ basato sulle donazioni delle grandi famiglie veneziane e ha un marcato carattere collezionistico. A Giovanni Grimani si deve, nel 1593, il gruppo di originali greci (in particolare statuette femminili del V e IV secolo a.C.); Piero Morosini don˛ il suo ricco medagliere nel 1646; Gerolamo Zulian lasci˛ il celebre cammeo del Giove Egioco. Oltre alle numerose sculture greche, comprende frammenti architettonici e scultorei romani, epigrafi, marmi e busti, bronzetti, ceramiche, gioielli, oggettistica etrusca, egizia, mesopotamica e romana, gemme, avori e una collezione numismatica (con monete di etÓ repubblicana dal III al I secolo a.C.). Di grande interesse i ritratti di imperatori romani. Presso il museo, di proprietÓ statale, Ŕ depositata anche parte del materiale della collezione archeologica del Civico Museo Correr (reperti di etÓ neolitica e del bronzo; antichitÓ egizie e assiro-babilonesi; arte greca, etrusca e romana).

Orario Lunedý-domenica 9.00-14.00

Informazioni: ( 0415225978



Pinacoteca Manfrediniana
Pinacoteca Manfrediniana
Dorsoduro 1 - Campo della Salute
Venezia (VE)
Collocata nel Seminario Patriarcale, eretto nel 1671 da Baldassare Longhena, la pinacoteca, nata dalla collezione del marchese Federico Manfredini (1743-1829) che la lasci˛ in testamento al Seminario con la clausola che venisse esposta nella sua integritÓ, comprende opere di pittori italiani e veneti (XV-XVIII secolo), sculture (XIII-XVI secolo) e codici miniati (XIV-XVI secolo). Il Museo Lapidario (nel chiostro) conserva reperti archeologici romani e frammenti architettonici e decorativi, oltre a oggetti provenienti da chiese e conventi soppressi in etÓ napoleonica.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0415225558



Museo Civico
Museo Civico
Piazza Garibaldi 4
Bassano del Grappa (VI)
Costituito nel 1828 e ambientato dal 1840 nell'ex convento di San Francesco, il museo vanta una ricca pinacoteca con opere d'arte, soprattutto d'ambito veneto, dal XII al XIX secolo. Notevole Ŕ il nucleo di tele dei Bassano e della loro scuola: di Jacopo, che ne Ŕ il rappresentante di punta, si conservano ben 17 dipinti, tra cui particolarmente significativi Fuga in Egitto, Battesimo di Santa Lucilla e San Giovanni Battista nel deserto. Altre opere degne di nota sono dovute a Lorenzo Lotto (San Girolamo nello studio), Francesco Maffei, Giulio Carpioni, Pietro Muttoni, Alessandro Magnasco (Banchetto di frati, Sepoltura di un trappista), Marco Ricci, Pietro Longhi e Giandomenico Tiepolo; buona anche la collezione dell'arte moderna italiana, che spazia da Francesco Hayez a Medardo Rosso. Legata alla storia della cittÓ Ŕ la raccolta di stampe della tipografia Remondini, che tra il XVII e il XIX secolo allarg˛ la propria attivitÓ ben oltre i confini nazionali. La raccolta di disegni comprende varie opere di Antonio Canova. Completano il quadro espositivo un lapidario (reperti dal territorio bassanese), manufatti preistorici, romani (bronzi e materiale fittile), una raccolta di ceramiche, prevalentemente delle manifatture di Bassano e Nova, il Gabinetto numismatico e una sezione storica bassanese. Di prossima apertura una sezione dedicata al baritono bassanese Tito Gobbi, che nel 1979 don˛ al Comune cimeli teatrali e costumi.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-18.30; domenica 15.30-18.30

Informazioni: 
( 0424522235- 0424519450 FAX 0424523914



Museo Archeologico
Museo Archeologico
Piazza Marconi 1
Brendola (VI)
Allestito nella sala consiliare del Municipio, presenta materiale di scavo riguardante i popolamenti locali dall'etÓ del Bronzo al tardo Impero. Il nucleo pi¨ abbondante della collezione Ŕ costituito da vasellame d'epoca romana; si segnalano alcune lapidi di particolare interesse storico.

Chiuso lunedý, domenica 
Orario Martedý-sabato 9.00-12.30. Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0444400727 FAX 0444401099



Museo di Interesse Locale di Crespadoro
Museo di Interesse Locale di Crespadoro
Piazza Municipio 7
Crespadoro (VI)
Vi sono raccolti oggetti d'uso comune e attrezzi agricoli che testimoniano della civiltÓ contadina dell'alta valle del Chiampo. Particolare interesse rivestono le opere di scultura popolare e gli oggetti religiosi, alcuni antichi di cinque secoli. Completano la rassegna una raccolta di animali impagliati e un campionario di reperti archeologici longobardi, romani e preistorici.

Orario Estate: domenica 16.00-18.00. Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0444429044



Museo dell'Arte Serica e Laterizia
Museo dell'Arte Serica e Laterizia
Via Cardinale de Lai 2
Malo (VI)
Allestito nel sottotetto dello storico palazzo Corielli, il museo documenta le due attivitÓ che hanno portato alla diffusa industrializzazione del comprensorio: la lavorazione della seta (allevamento del baco da seta, coltivazione del gelso, trattura della seta) e la produzione di terrecotte, (estrazione dell'argilla, tecnica di lavorazione dal tornio a piede agli stampi in legno fino al modellino di una fornace del 1900 con forno Hoffmann a fuoco continuo).

Orario Domenica 15.00-18.00. Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: ( 04456022509



Museo Civico Giuseppe Zannato
Museo Civico Giuseppe Zannato
Piazza Marconi 15
Montecchio Maggiore (VI)
Allestito nella villa Lorenzoni nel 1922 dal naturalista Giuseppe Zannato, il museo ha il suo nucleo originale in una collezione ottocentesca di fossili della zona, successivamente arricchita di materiali di provenienza regionale. Si sono aggiunte recentemente due sezioni: una di carattere archeologico, con i reperti della necropoli tardoromana di Carpane, presso Alte Ceccato, l'altra dedicata alle gemme e alle pietre dure del Vicentino.

Orario Lunedý 14.00-18.30; martedý-venerdý 9.00-12.30, 14.30-18.30; sabato, domenica 9.00-12.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0444698874



Museo Archeologico dell'Alto Vicentino
Museo Archeologico dell'Alto Vicentino
Piazza A. Moro
Santorso (VI)
Il museo accoglie materiali archeologici provenienti dagli scavi locali dal tardo Neolitico all'epoca romana. Il nucleo pi¨ consistente comprende ceramiche, portate alla luce in localitÓ Grumo, fiorente villaggio dell'etÓ del Ferro.

Chiuso agosto 
Orario Settembre-luglio visitabile a richiesta

Informazioni: 
( 0445640754 FAX 0445641881



Museo Naturalistico e Archeologico di Santa Corona
Museo Naturalistico e Archeologico di Santa Corona
ContrÓ Santa Corona 4
Vicenza (VI)
Le sezioni naturalistica e archeologica dei Musei civici sono ospitate all'interno del complesso monastico di Santa Corona. La prima Ŕ in gran parte dedicata ai colli Berici, dei quali documenta le variazioni ambientali durante le varie ere geologiche, le peculiaritÓ geografiche, la flora e la fauna. La seconda espone, in ordine cronologico, i risultati dei numerosi scavi effettuati nel territorio vicentino. Particolarmente ricca e interessante la documentazione relativa al Paleolitico ma ben documentata Ŕ anche la civiltÓ paleoveneta, tra l'altro con una collezione di laminette di bronzo raffiguranti personaggi maschili e femminili e con alcune iscrizioni in venetico. Le collezioni coprono anche l'etÓ romana (un'intera sala Ŕ dedicata ai reperti provenienti dal teatro di Berga mentre nel chiostro Ŕ allestito un nutrito lapidario) e altomedioevale (con una cospiqua serie di armi, gioielli e oggetti d'etÓ longobarda).

Chiuso lunedý 
Orario Aprile-settembre: martedý-sabato 9.00-12.30, 14.15-17.00; domenica, festivitÓ 9.00-12.30, 14.00-19.00. Ottobre-marzo: martedý-sabato 9.00-12.30, 14.15-17.00; domenica, festivitÓ 9.00-12.30

Informazioni: 
( 0444320440 FAX 0444546619



Museo Civico
Museo Civico
Piazza Roma 6
Caprino Veronese (VR)
Il museo, fondato nel 1975, Ŕ ospitato nella secentesca villa Carlotti, sede del Municipio. Raccoglie materiali archeologici, tra cui ceramiche e oggetti d'uso rinvenuti nel territorio, una raccolta paleontologica (minerali, rocce, fossili) e testimonianze storiche della zona del Baldo. Di particolare interesse un Compianto su Cristo morto, gruppo scultoreo in pietra (XIV secolo), attribuito al Maestro di Santa Anastasia.

Chiuso lunedý, giovedý, domenica 
Orario Martedý, mercoledý, venerdý, sabato 10.00-12.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0456209929 FAX 0456230120



Museo Civico Archeologico
Museo Civico Archeologico
Piazza Fracastoro 8
Cavaion Veronese (VR)
Il museo raccoglie reperti archeologici dell'etÓ del Bronzo medio e di epoca romana rinvenuti in localitÓ Canove e in una necropoli del III secolo: frammenti di anfore, piatti, vasi, bicchieri in ceramica; asce e spilloni; pugnali e oggetti litici.

Orario 15 giugno-15 settembre: martedý, giovedý, sabato, domenica 10.00-12.30, 16.30-19.00. 16 settembre-14 giugno: domenica 9.00-12.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0457235481 FAX 0456260532



Museo Lapidario
Museo Lapidario
Cologna Veneta (VR)
Ospitato nei sotterranei della Rocca Scaligera (XIV secolo) con entrata dal campanile del Duomo, vi sono raccolti elementi di acquedotto, mattoni, macine ed un cippo funerario di epoca romana, quattro capitelli gotici dell'antico Duomo (XVI secolo), una lapide del 1528 e due mascheroni in pietra di epoca rinascimentale.





Museo Civico Archeologico
Museo Civico Archeologico
Piazza Duomo 3
Cologna Veneta (VR)
Il museo, ospitato in un palazzo ottocentesco, fu fondato nel 1892 per collocare i reperti trovati nella necropoli paleoveneta di Baldaria (VIII-VII secolo a.C.). Sono esposti reperti dell'etÓ del Bronzo e del Ferro, romani (corredi funerari del I secolo a.C.- II d.C.), longobardi e una collezione di monete e medaglie. Da segnalare, la placca di cinturone in bronzo decorata con spirali e simboli della ruota solare (VIII secolo a.C.).

Orario : Domenica 9.45 - 12.00 e 15.00 - 18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0442410667



Museo Civico Archeologico
Museo Civico Archeologico
Piazza Forini
Gazzo Veronese (VR)
Ha sede nella cinquecentesca villa Boggiani ed Ŕ tuttora in fase di sviluppo. Raccoglie reperti archeologici rinvenuti nel territorio, databili dall'etÓ del Rame, del Bronzo, del Ferro fino ai Celti e ai Romani: oggetti in metallo, vasi, vetri, armi e monili.

Chiuso lunedý-sabato 
Orario Domenica 14.30-18.30. Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 0442550220



Museo Archeologico
Museo Archeologico
Via Roma
Isola della Scala (VR)
Il museo raccoglie materiale archeologico proveniente da scavi nel territorio locale. E' in allestimento la nuova sede, nell'ex chiesa dei Frati.

Informazioni: 
( 0457302553 FAX 0456300170



Fondazione Fioroni - Museo e Biblioteca
Fondazione Fioroni - Museo e Biblioteca
Via Matteotti 39
Legnago (VR)
Fondato nel 1958, ha sede nelle sale di villa Fioroni, arredate con mobili del XVII-XIX secolo. Riunisce reperti dell'etÓ del Bronzo, mosaici, corredi funebri e frammenti architettonici di etÓ romana provenienti dalle Valli Grandi Veronesi; attrezzi agricoli e armi medievali; ceramiche del XV e XVI secolo di fabbriche legnaghesi; la sezione storica comprende una raccolta di armi da fuoco e armi bianche, cimeli di vario genere sul Risorgimento e sulle due guerre mondiali, tra cui quelli sulla Divisione Acqui, trucidata dai tedeschi a Cefalonia nel novembre 1943. Una sala Ŕ dedicata alla moda dell'Ottocento.

Chiuso agosto 
Orario Aprile-luglio, settembre: domenica 16.00-19.00. Ottobre-marzo: domenica 15.00-18.00

Informazioni: ( 044220052


Trovati: 237  
Pagina Precedente   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10   Pagina Successiva