ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI V. G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. A.
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Etnografia
Natura
Scienza e Tecnica
Specializzati
Storia
Territorio
  
MONUMENTI
Edifici Religiosi
Edifici Storici
Fontane
Murales
Opere Tecnologiche
Palazzi e Giardini
Siti Archeologici
Statue
Torri e Campanili
Villaggi
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Museo del Sud-Ovest Americano
Museo del Sud-Ovest Americano
Via Fabio Filzi 18 - Canova
Cuveglio (VA)
Nato nel 1994 in seguito alla donazione Enzo Larry Vescia, ricostruisce tre ambienti: Kiva (sacra sala di riunione degli indiani pueblo), saletta dei pionieri e studio, dove si possono ammirare oggetti e fotografie che documentano la vita delle popolazioni del West e del Nuovo Messico.

Orario Domenica 15.00-17.30. Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 0332650107



Museo della Pipa
Museo della Pipa
Via del Chiostro 1/3
Gavirate (VA)
Alberto Paronelli, disegnatore, restauratore e produttore di pipe, ha raccolto oltre 30.000 preziosi esemplari provenienti da tutto il mondo, manifesti internazionali di esposizioni sul tabacco e sulla pipa, attrezzi usati nei laboratori artigianali. Da segnalare le pipe russe realizzate dai minatori con la mollica e la pipa tedesca detta V2, chiusa come un sigaro per non far vedere la brace nella notte.

Chiuso novembre-marzo 
Orario Aprile-ottobre visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0332743334 FAX 0372746050



Civica Raccolta di Terraglia
Civica Raccolta di Terraglia
Lungolago Perab˛ 5
Laveno - Mombello (VA)
Il cinquecentesco palazzo Perab˛ accoglie una preziosa collezione di ceramiche di varia epoca provenienti da diverse donazioni; prevalentemente locali sono quelle legate alla produzione, tra il 1895 e il 1935, della SocietÓ Ceramica Italiana Richard-Ginori che a Laveno inizi˛ nel 1856 la sua attivitÓ.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý, mercoledý, giovedý 14.30-17.30; venerdý, sabato, domenica 10.00-12.00, 14.30-17.30 (luglio, agosto 15.30-18.30)

Informazioni: ( 0332666530



Fabbrica della Cultura
Fabbrica della Cultura
Garabiolo
Maccagno (VA)
Il museo, fondato da Graziano Ballinari e situato in una cinquecentesca casa della val Veddasca, raccoglie una ricca e curiosa collezione di pitali e vasi da notte; viene inoltre esposta una documentazione sulle case d'appuntamento, con fotografie e biancheria intima d'epoca.

Orario Domenica 10.00-19.00 Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0332990128



Museo Europeo dei Trasporti
Museo Europeo dei Trasporti
Via Alberto 99
Ranco (VA)
Grazie all'appassionato lavoro di ricerca di Francesco Ogliari il museo Ŕ in grado di proporre una esauriente storia dei trasporti dal 1790 ai giorni nostri. Su oltre 20 mila metri quadrati si possono osservare diligenze a cavalli, bicicli, tram e cavalli e uno a vapore, la ricostruzione di una stazione della metropolitana milanese e di quella ferroviaria di Malnate del 1880.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica, festivitÓ 10.00-12.00, 15.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0331976614



Collezione di Ceramiche e Maioliche del Settecento
Collezione di Ceramiche e Maioliche del Settecento
Via Carcano 9
Saronno (VA)
Aperto dal Centro orientamento educativo nel 1994, espone le ceramiche raccolte da Giuseppe Gianetti negli anni Trenta e Quaranta del Novecento. Si possono ammirare porcellane cinesi, italiane e quelle europee pi¨ famose (Meissen soprattutto). Di pregio le maioliche italiane di Milano in particolare.

Orario Martedý, giovedý, sabato 15.00-18.00 Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 029602383



Museo dell'Ombrello e del Parasole
Museo dell'Ombrello e del Parasole
Viale Golf Panorama 2/bis
Gignese (VB)
Il museo, che fa parte dell'Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone con sede a Pettenasco, venne costruito nel 1939 per ricordare la tradizionale attivitÓ degli ombrellai, detti lusciat. Conserva circa 1500 esemplari di parapioggia, parasoli, impugnature e bastoni dal Seicento ai nostri giorni, anche con rari esemplari di valore artistico e storico.

Chiuso lunedý feriali, novembre-marzo 
Orario Aprile-settembre: lunedý festivi, martedý-domenica 10.00-12.00, 15.00-18.00 Ottobre: visitabile a richiesta

Informazioni: ( 032320067 - 0323208064



Museo della Montagna
Museo della Montagna
Via Prati - Staffa
Macugnaga (VB)
Il museo ha sede nel fienile di una casa Walser di fine Settecento e vi sono conservati sci e attrezzature da roccia, legati alle scalate e alle escursioni sul Monte Rosa, e oggetti vari appartenuti ad alpinisti vittime della montagna.

Orario 15 giugno-15 settembre: 10.00-12.00, 14.30-19.00. 16 settembre-14 giugno:visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: ( 032465170



Museo dello Spazzacamino
Museo dello Spazzacamino
Piazza Risorgimento
Santa Maria Maggiore (VB)
Inaugurato nel 1983, il museo ha sede in un edificio all'interno del parco di villa Antonia ed Ŕ diviso in due sezioni. La prima documenta il lavoro dello spazzacammino, mestiere molto diffuso dai vigezzini che dal Seicento fino alla metÓ del Novecento emigravano anche all'estero: oltre alle fotografie e al cappello che usavano per ripararsi dalla fuliggine, sono esposti la raspa, lo scopino e il riccio con le lame di ferro usato per raschiare le canne fumarie. Nella seconda sezione si trovano attrezzi da boscaiolo e da contadino, nonchÚ costumi locali.

Orario Luglio-agosto: martedý-sabato 15.30-18.30; domenica, lunedý 10.00-12.00, 15.30-18.30 Settembre-giugno: visitabile a richiesta

Informazioni: ( 032495091



Museo del Merletto di Burano
Museo del Merletto di Burano
Piazza Galuppi 184 - Isola di Burano
Venezia (VE)
Il museo si trova in un palazzetto dove ha sede la scuola per la lavorazione dei famosi merletti a "punto Burano" che dal XVI secolo hanno reso famosa l'isola. Quelli esposti sono datati tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, mentre solo pochi pezzi lavorati a fusello sono del Settecento. Per evitare che subiscano danni i merletti esposti vengono sostituiti ogni otto mesi.

Chiuso martedý 
Orario Estate: lunedý, mercoledý-domenica 10.00-17.00. Inverno: lunedý, mercoledý-domenica 10.00-16.00

Informazioni: ( 041730034



Museo Storico Navale
Museo Storico Navale
Castello - Riva degli Schiavoni 2148
Venezia (VE)
Istituito nel 1919, Ŕ di proprietÓ della Marina militare e riunisce circa 25.000 pezzi, esposti a rotazione. Comprende anche una sezione dedicata all'Estremo Oriente e, dal 1989, Ŕ esposta la collezione di conchiglie della stilista Roberta di Camerino. Nei magazzini Ŕ conservata un'enorme quantitÓ di materiale (modelli, pezzi di aerei austriaci abbattuti, bandiere). Da ammirare le raccolte di antiche colubrine, petrere e cannoni, i plastici delle piazzeforti militari della Serenissima nel Mediterraneo e sulle isole dell'Egeo. Una sezione del museo Ŕ dedicata alla documentazione della navigazione da trasporto e da pesca, con mappe, carte nautiche e una ricca rassegna sulla storia dell'Arsenale. Di grande rilievo il modello del Bucintoro, l'imbarcazione di gala usata dal doge in occasione dello storico sposalizio con il mare. Tra i cimeli pi¨ importanti, un cortelÓ del Cinquecento, unico pezzo di galera veneziana esistente. Il museo si snoda tra l'ingresso principale dell'Arsenale, gli ex Granai della Serenissima, e il padiglione delle navi nei tre saloni dell'Arsenale, con le imbarcazioni in legno tradizionali, tipiche dell'Alto Adriatico.

Chiuso domenica 
Orario Lunedý-sabato 9.00-13.00

Informazioni: ( 0415200276



Casa Goldoni
Casa Goldoni
Calle dei Nomboli 2793
Venezia (VE)
Nel quattrocentesco palazzo Centani dove nel 1707 nacque Carlo Goldoni, dal 1953 Ŕ conservata la collezione goldoniana pi¨ completa al mondo: lettere autografe, manoscritti, tutte le edizioni delle opere pubblicate in Italia e all'estero dal Settecento ai giorni nostri, i copioni delle commedie, circa 700 fotografie di spettacoli, un centinaio di riviste, una ricca collezione di libretti d'opera dal Cinquecento al Settecento. Nel palazzo ha sede anche l'Istituto di studi teatrali Casa Goldoni.

Informazioni: ( 0415236353



Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume di Palazzo Mocenigo
Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume di Palazzo Mocenigo
Santa Croce 1992
Venezia (VE)
Ca' Mocenigo, palazzo secentesco donato al Comune nel 1954 dal conte Alvise Mocenigo, ospita numerose collezioni tessili dei Civili Musei, come quella di costumi e tessuti di fine Ottocento e primi Novecento, e quella di Vittorio Cini che comprende circa 200 tra paramenti sacri, teli, campioni del XII-XVIII secolo, oltre a una raccolta di circa 15.000 figurini di moda del Settecento. I materiali sono esposti a rotazione nelle stanze dell'appartamento Mocenigo al piano nobile, che conserva gli arredi e le decorazioni settecentesche, ora museo anch'esso.

Chiuso domenica 
Orario Lunedý-sabato 8.30-13.30

Informazioni: ( 041721798



Museo Barovier & Toso
Museo Barovier & Toso
Fondamenta dei Vetrai 28 - Isola di Murano
Venezia (VE)
All'ultimo piano di Palazzo Contarini, attuale sede delle Vetrerie Barovier & Toso, sono visibili circa 250 oggetti in vetro che rappresentano gran parte della migliore produzione della fabbrica tra il 1880 e il 1970. L'archivio conserva oltre 22.000 disegni originali, i vecchi cataloghi, gli originali degli antichi libretti delle composizioni per fare vetro, curiositÓ e testimonianze dell'arte vetraria.

Chiuso sabato, domenica; agosto 
Orario Settembre-luglio: lunedý-venerdý 10.00-11.00, 15.00-16.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 041739049 FAX 0415274385



Poli - Museo della Grappa
Poli - Museo della Grappa
Via Gamba 6
Bassano del Grappa (VI)
Collocato nel quattrocentesco palazzo delle Teste e aperto per volontÓ della famiglia Poli, proprietari delle omonime distillerie attive dal 1898, nella prima sala propone la storia della distillazione della grappa dalle origini e l'evoluzione nel tempo, grazie a ricostruzioni di apparecchi distillatori e documenti che tracciano il profilo dei precursori rinascimentali che distillavano erbe e fiori per uso farmaceutico, acquavitai veneziani che nel XVII secolo producevano acqueviti per uso voluttuario); nella seconda sala, con illustrazioni e alambicchi, Ŕ descritto il ciclo di produzione della grappa, dalla raccolta delle vinacce all'uscita dall'alambicco. Nella biblioteca, una ricchissima collezione di testi specialistici antichi e moderni: da segnalare, tra le opere pi¨ importanti, Liber de arte distillandi di Hieronymus Brunschwigh, del 1500, il primo testo stampato sulla grappa.

Orario Lunedý 14.30-19.30; martedý-domenica 9.00-13.00, 14.30-19.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0424524426



Museo del Vino
Museo del Vino
Via Borgolecco 9
Gambellara (VI)
Ospitato nella casa vinicola degli Zonin, vignaioli da sette generazioni, il museo presenta un'eterogenea raccolta di testimonianze riguardanti l'enologia. Di particolare interesse risulta la collezione di attrezzature agricole, che datano dalla metÓ dell'Ottocento ai giorni nostri e la singolare raccolta di bicchieri e cavatappi antichi.

Orario Visitabile a richiesta

Informazioni: 
( 0444640111 FAX 0444640201



Museo dei Costumi della Partita a Scacchi
Piazza Castello 1
Marostica (VI)
Nella cornice del Castello scaligero sono esposti i costumi dei figuranti della celebre partita a scacchi che si tiene ogni due anni la seconda domenica di settembre. In mostra, oltre ai Bianchi e ai Neri della scacchiera, i personaggi pi¨ rappresentativi della rievocazione storica.

Orario Lunedý-domenica 9.00-12.00, 14.30-18.00

Informazioni: 
( 042472127- 0424470995 FAX 042472800


Manifestazioni: Partita a Scacchi

Museo Civico della Ceramica
Museo Civico della Ceramica
Piazza De Fabris 5
Nove (VI)
L'intento di questa raccolta, ospitata in palazzo De Fabris grazie al lascito testamentario di Giuseppe De Fabris, Ŕ quello di documentare la storia della ceramica veneta, novese e vicentina in particolare, dal Settecento ai giorni nostri. Arricchitosi negli anni grazie a donazioni, il museo raccoglie tutti i pi¨ importanti tipi di ceramica (terrecotte, cristalline, maioliche, porcellane, terraglie, semirefrattari, grŔs) caratterizzati dall'estrema varietÓ delle forme e dalle varie tecniche di lavorazione. Comprende anche esemplari di altre regioni italiane e di Paesi europei. Tra i pezzi pi¨ ammirati, una spettacolare specchiera in maiolica della fine dell'Ottocento, della locale manifattura Antonibon, e un grande vaso di Pablo Picasso.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica 9.00-13.00. Visitabile anche a richiesta

Informazioni: ( 0424829807



Museo dello Scalpellino Antonio Bosa
Museo dello Scalpellino Antonio Bosa
Via Marconi
Pove del Grappa (VI)
Nei locali della biblioteca Ŕ ordinata una raccolta dedicata all'attivitÓ di estrazione della pregiata pietra locale e alla tradizionale arte dello scalpellino, giÓ nominata alla fine del Cinquecento dall'architetto Vincenzo Scamozzi. Accanto a numerosi attrezzi del mestiere, come scalpelli, mazzette e trapani, martelli, squadre, ramponi, catene per trasportare i blocchi in marmo, sono esposte foto di scalpellini e cavadori, di interni di laboratori e di maestranze, oltre a disegni progettuali e modelli in gesso.

Orario Lunedý, venerdý 14.30-18.30; mercoledý 15.00-19.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 042480659 FAX 0424550048






Museo dei Cuchi
Via XXVII Aprile 16 - Cesuna
Roana (VI)
Sull'altopiano di Asiago si chiamano cuchi (da cuc¨, perchÚ il loro suono ricorda il canto del cuculo) e il 25 aprile Ŕ buon augurio regalarne uno all'amata; questi fischietti in terracotta dalle forme pi¨ fantasiose, per˛, appartengono anche ad altre tradizioni. Lo ha scoperto Gianfranco Valente che, preso da una singolare passione collezionistica, Ŕ andato a cercarli nei Paesi di mezzo mondo, mettendone insieme oltre 10.000 esemplari (anche pre-colmbiani) e allestendo nel 1987 il museo. Di antica origine, ma diventati tradizionali tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, hanno le forme pi¨ diverse che dipendono dalla fantasia degli artigiani. I fischietti pi¨ tradizionali sono quelli della zona di Bassano-Marostica, dove si producono figure colorate di galletti, spesso accompagnati da un cavaliere.

Aperto tutti i giorni. 
Orario 9.00-12.30, 15.00-19.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0424/694283

* info@museodeicuchi.it
: www.useodeicuchi.it

Manifestazioni: Sagra dei Cuchi
Prodotti Tipici: Cuchi

Museo dell'Automobile Luigi Bonfanti
Museo dell'Automobile Luigi Bonfanti
Via Torino 2
Romano d'Ezzelino (VI)
Dedicato alla memoria di Luigi Bonfanti, storico dell'automobile, il museo Ŕ stato inaugurato nel 1992 e adotta il sistema delle mostre monotematiche a rotazione che vanno dalle auto di competizione a quelle prodotte dalle singole case automobilistiche. Ogni sei mesi viene rinnovato il parco macchine in esposizione, scegliendo tra gli esemplari di proprietÓ e quelli messi a disposizione da privati e costruttori.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-venerdý 9.30-12.30, 14.30-18.30; sabato, domenica 9.30-12.30, 14.30-19.00

Informazioni: ( 0424513690- 0424513746



Mostra Ferroviaria Didattica Permanente
Mostra Ferroviaria Didattica Permanente
Via Porto San Michele 1
Verona (VR)
Il museo, fondato nel 1990, ha sede nel complesso della stazione di Porta Vescovo. Sono esposti parti dell'armamento ferroviario italiano e austriaco del Novecento, prototipi di locomotive, modelli funzionanti di trenini a vapore, di locomotive, di carrozze e carrelli, plastici della linea ferroviaria del Brennero e dei sistemi principali di circolazione ferroviaria.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 045596703 FAX 045596975



Museo delle Carrozze dell'Ottocento
Museo delle Carrozze dell'Ottocento
Viale del Lavoro 8
Verona (VR)
Sono esposte 48 carrozze dell'Ottocento, dal trotter alla diligenza postale, donate nel 1948 dalla famiglia dei nobili veneziani Giorgi all'Ente Autonomo Fiera di Verona. Costruite da importanti carrozzieri d'epoca, nel 1986 sono state tutte completamente restaurate.

Orario Visitabile in occasione della Fieragricola (marzo) e della Fieracavalli (novembre)

Informazioni: 
( 0458298111 FAX 0458298288



Museo della Ceramica
Museo della Ceramica
Via Roma, 10
Civita Castellana (VT)
Il museo raccoglie manufatti che documentano lo sviluppo dell'arte ceramica nel territorio falisco, dall'alto Medioevo al Novecento.

Orario Lunedý-sabato 10.00-13.00, 16.00-19.00; domenica, festivitÓ 10.00-13.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0761590315 FAX 0761590322



Museo delle Macchine di Santa Rosa
Museo delle Macchine di Santa Rosa
Via San Pellegrino 60
Viterbo (VT)
Il museo, allestito nella sede dei Facchini di Santa Rosa, conserva cimeli, libri, fotografie, bozzetti, manifesti e documenti relativi al trasporto della Macchina di Santa Rosa, processione che si effettua ogni anno la sera del 3 settembre.

Orario Aprile-settembre: mercoledý-domenica 10.00-13.00, 16.00-20.00. Ottobre-marzo: venerdý 15.00-17.00; sabato, domenica 10.00-13.00, 15.00-17.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0761345157


Trovati: 302  
Pagina Precedente   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13   Pagina Successiva