ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI V. G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. A.
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Etnografia
Natura
Scienza e Tecnica
Specializzati
Storia
Territorio
  
MONUMENTI
Edifici Religiosi
Edifici Storici
Fontane
Murales
Opere Tecnologiche
Palazzi e Giardini
Siti Archeologici
Statue
Torri e Campanili
Villaggi
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Antiquarium di Canne
Antiquarium di Canne
Zona archeologica, Canne della Battaglia
Barletta (BT)
Il museo Ŕ all'interno della vasta area archeologica che comprende anche Canne, sito famoso per la vittoria di Annibale sui Romani nel 216 a.C. Ordinato nel 1957, raccoglie reperti archeologici dall'etÓ eneolitica al Medioevo (ornamenti in bronzo e ambre, corredi tombali, ceramiche, antefisse, iscrizioni, monete di epoca bizantina), e in particolare vasi dipinti a disegni geometrici dauno-peuceti (IV-III secolo a.C.) provenienti dai sepolcreti di Canne. L'antiquarium dispone di plastici, grafici e pannelli didattici sulla battaglia e sui ritrovamenti nell'area archeologica.

Informazioni: ( 0883510993



Museo Civico e Pinacoteca Giuseppe De Nittis
Museo Civico e Pinacoteca Giuseppe De Nittis
Piazza Castello
Barletta (BT)
Il museo, fondato nel 1929, ha sede nel castello eretto dagli Svevi e comprende una raccolta archeologica (ceramiche e corredi tombali rinvenuti a Barletta, Canosa e in varie localitÓ della Daunia risalenti al V-III secolo a.C.; ceramiche messapiche e apule del V-IV secolo a.C.) acquisita attraverso varie donazioni. In una sala prospiciente la piazza d'armi Ŕ conservato il busto di Federico II di Svevia (XIII secolo), l'unico ritratto rimasto dell'imperatore. Dalla donazione Gabbiani sono giunti diversi dipinti di scuola napoletana (XVII-XIX secolo), dalla collezione Cafiero mobili antichi, stampe, oggetti in ferro battuto, reperti etruschi e monete. Prestigiosa la pinacoteca, che raccoglie 170 opere di Giuseppe De Nittis (1846-1884) i cui dipinti sono stati donati alla cittÓ natale della moglie. Da segnalare Colazione in giardino del 1884.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica 9.00-13.00, 15.00-19.00

Informazioni: 
( 0883578613 FAX 0883578614



Museo Civico Archeologico Francesco Saverio Majellaro
Museo Civico Archeologico Francesco Saverio Majellaro
Via Frisari 5
Bisceglie (BT)
Costituito nel 1961, il museo Ŕ stato inaugurato nel 1975. Raccoglie numerosi reperti ceramici, selci, raschiatoi, punte di etÓ paleolitica e neolitica rinvenuti nella grotta di Santa Croce e ceramiche policrome e selci del Neolitico rinvenute nelle Cave Mastrodonato, da dove provengono anche diversi esempi di fauna e malacofauna. Inoltre sono presenti iscrizioni di etÓ romana e un'urna cineraria del I secolo d.C.

Chiuso lunedý 
Orario Inverno: martedý, giovedý 9.00-13.00, 16.00-18.00; mercoledý, venerdý 9.00-13.00 Estate: anche sabato, domenica 18.00-20.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0803957576



Museo Civico
Museo Civico
Via Varrone 45
Canosa di Puglia (BT)
Il museo, ospitato nell'ottocentesco palazzo Casieri, conserva oltre 2000 reperti ceramici e lapidei provenienti da scavi in Canosa e in tombe del V-III secolo a.C. Particolarmente importanti sono i vasi canosini, come gli askoicon decorazioni plastiche a rilievo e a tutto tondo sulle brocche tipici del periodo ellenistico. Conserva inoltre: iscrizioni iapige, greche e latine; ceramiche di etÓ romana (IV-III secolo a.C.): reperti lapidei e ritrattistica di etÓ romano-imperiale (I-III secolo d.C.); ceramiche di etÓ paleocristiana e altomedioevale (IV-X secolo d.C.); diversi capitelli zoomorfi di epoca greca e cristiana; tre coppie del XII-XIII secolo. Tra i corredi funerari si segnalano quelli della Tomba degli Ori e quello di una tomba del IV secolo a.C. con oggetti in ceramica, tra cui un cratere nero con figure rosse.

Chiuso lunedý 
Orario Maggio-settembre: martedý-sabato 9.00-13.00, 17.00-19.00; domenica 8.00-14.00. Ottobre-febbraio: martedý-domenica 8.00-14.00. Marzo, aprile: martedý-sabato 9.00-13.00, 16.00-18.00; domenica 8.00-14.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0883663685



Museo Civico
Museo Civico
Piazza Trieste 11
San Ferdinando di Puglia (BT)
Sono esposti materiali archeologici del Neolitico (ceramiche, selci, manufatti litici); reperti dell'etÓ del bronzo provenienti dall'area ipogeica di Terra di Corte; ceramiche dell'etÓ daunia; ceramiche, pavimenti, epigrafi, lucerne e monete di etÓ romana; ceramiche medievali. Un'altra sezione documenta la civiltÓ contadina con la ricostruzione di una casa, il lavoro agricolo, la scuola, il lavoro artigianale e i mezzi di trasporto.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0883621310



Museo Raffaele De Cesare
Museo Raffaele De Cesare
Corso Umberto I 263
Spinazzola (BT)
Il museo ha sede nella Scuola media statale, attualmente in ristrutturazione, ed Ŕ dedicato al politico e scrittore Raffaele de Cesare (1845-1918). Conserva vasellame, monete e utensili di epoca romana. La sezione etnografica presenta attrezzi di epoca compresa tra l'Ottocento e la metÓ del Novecento.

Informazioni: ( 0883681144



Museo Diocesano
Museo Diocesano
Piazza Duomo 5
Trani (BT)
Con sede in un edificio sulla destra della celebre cattedraleromanica, il museo comprende una sezione archeologica con reperti dal VI al III secolo a.C.; esempi di manifattura longobarda (VII-VIII secolo); sculture romaniche pugliesi provenienti dalla cattedrale e da altre chiese. Da segnalare un altare in avorio e ebano di fattura franco-borgognona (XVI secolo), donato da Carlo d'Angi˛, e, tra i dipinti, una icona trecentesca con San Nicola pellegrino e storie della sua vita. Agli oltre 5000 pezzi, si Ŕ aggiunta la donazione Lillo che comprende ceramiche corinzie, attiche e apule oltre ad avori, oggetti in bronzo, selci, frammenti architettonici e rilievi scultorei.

Orario Giugno-settembre: lunedý-sabato 10.00-12.30, 16.00-19.00 Ottobre-maggio: lunedý-sabato 10.00-12.30, 17.00-19.00; domenica visitabile a richiesta

Informazioni: ( 0883584632



Museo Archeologico
Museo Archeologico
Via Marconi 24
Trinitapoli (BT)
Il museo raccoglie donazioni e reperti archeologici, frutto delle ricerche fatte dal 1973 dal locale Archeoclub: si tratta di ceramica preistorica (etÓ neolitica, eneolitica e del Bronzo) e di stele di epoca daunia provenienti dagli scavi dell'antica Salapia. Interessante la mostra permanente sugli ipogei dell'etÓ del Bronzo. Nella galleria dei Ricordi sono conservati antichi cabrei del Seicento e gonfaloni comunali.

Informazioni: ( 0883633966



Pic Museo Ladin
Pic Museo Ladin
Centro Paese - San Cassiano/Sankt Kassian
Badia/Abtei (BZ)
Il museo raccoglie fossili rinvenuti nell'alta valle Badia, area dalla ragguardevole importanza geologica. Una piccola appendice dell'esposizione presenta materiale di tipo etnografico.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-sabato 16.00-19.00; domenica 16.30-19.30 Inverno: martedý-domenica 16.00-19.00

Biglietto: gratis
Informazioni: 
( 0471849408 FAX 0471849350






Museo Archeologico dell'Alto Adige
Via Museo 43
Bolzano/Bozen (BZ)
Complesso museale pensato e realizzato per dare un'adeguata cornice all'uomo di Similaun, una mummia risalente al 3500-3300 a.C. e perfettamente conservata dai ghiacci in cui rimase sepolta sino al ritrovamento nel 1991. Di fondamentale importanza per la conoscenza del Mesolitico sono il vestiario, le armi e gli oggetti rinvenuti accanto al corpo che si ritiene fosse un principe. Tra gli altri reperti esposti: corredi tombali, vasi cinenari in terracotta, armi dell'etÓ del Bronzo e del Ferro e oreficerie di epoca romana.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý, mercoledý, venerdý-domenica 10.00-18.00; giovedý 10.00-20.00 Inverno: martedý, mercoledý, venerdý-domenica 9.00-17.00; giovedý 9.00-20.00

Informazioni: ( 0471982576

* museum@iceman.it
: www.archaeologiemuseum.it


Museo Civico
Museo Civico
Via Cassa di Risparmio 14
Bolzano/Bozen (BZ)
Fondato nel 1882 e rinnovato pi¨ volte, il museo raccoglie collezioni a carattere locale, comprendenti sculture lignee di epoca romana e gotica, una sala dedicata all'artista di ispirazione rococ˛ Karl Henrici (1737-1823), maschere carnevalesche e costumi dell'Ottocento; la sezione etnografica comprende attrezzi da lavoro, costumi, stufe e prodotti artigianali relativi alla cultura alpina dell'Alto Adige.

Chiuso lunedý; inverno anche domenica 
Orario Estate: martedý-sabato 9.00-12.30, 14.30-17.30; domenica 9.00-13.00 Inverno: martedý-sabato 9.00-12.30, 14.00-17.00

Informazioni: ( 0471974625



Museo di Cultura Popolare
Museo di Cultura Popolare
Via Hofer 24
Egna (BZ)
Il museo Ŕ frutto di un ventennale lavoro di ricerca e propone una completa raccolta di materiale etnografico, ricreando il tipico ambiente domestico di una famiglia borghese altoatesina dell'Ottocento.

Chiuso lunedý, sabato 
Orario Mercoledý-venerdý 16.00-18.00; martedý, domenica 10.00-12.00

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: ( 0471812472



Museo Civico
Museo Civico
Via Galilei 43
Merano (BZ)
Istituito nel 1900, accoglie diversi oggetti di arte popolare, una stufa secentesca, presepi e sculture gotiche e tardogotiche, tra cui spicca la PietÓ realizzata nel 1510 nella bottega di Michael Pacher. Notevoli anche alcuni dipinti settecenteschi: tele di Michelangelo Unterperger e di Evangelist Holzer (Glorificazione di Cristo). Nella sezione archeologica quattro menhir antropomorfi dell'etÓ del Bronzo.

Informazioni: 
( 0473237834 FAX 0473237690



Museo Locale di Nova Levante
Museo Locale di Nova Levante
Casa della ComunitÓ · Via Roma, 57
Nova Levante (BZ)
Il piccolo museo etnografico, oltre ad essere sede espositiva di attrezzi del lavoro e di oggetti della casa, organizza attivitÓ per la tutela e conoscenza delle tradizioni locali.

Orario Mercoledý 19.30-22.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0471613256 FAX 0471613126



Heimat Museum
Heimat Museum
Via del Passo Giovo 7
San Martino in Passiria (BZ)
Piccolo museo etnografico, raccoglie attrezzi e utensili che testimoniano la vita e il folclore nella val Passiria nel corso dei secoli. Ampio spazio Ŕ dedicato alle attivitÓ artigianali: tessitura, lavorazione del cuoio, carpenteria.

Chiuso 16 ottobre-maggio 
Orario Giugno-15 ottobre: lunedý 9.00-10.00; venerdý 17.00-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0473641365- 0473641210



Museo Provinciale
Museo Provinciale
Via del Castello 24
Tirolo (BZ)
Cuore nel corso dei secoli della vita politica della regione, il castello dei Conti del Tirolo Ŕ un'imponente fortezza medievale maldestramente restaurata nel corso dell'Ottocento e successivamente valorizzata grazie ai mirati interventi. Il museo, che occupa una sezione del bell'edificio, ricco di statue e affreschi, ospita materiale documentario relativo alla regione tirolese, stampe e riproduzioni di vedute del castello dal Settecento ai giorni nostri. La raccolta archeologica comprende strumenti in selce del Mesolitico, una fornace di fusione dell'etÓ del Bronzo, ceramiche.

Chiuso novembre-marzo 
Orario Aprile-ottobre: martedý-domenica 10.30-16.30

Informazioni: 
( 0473220221 FAX 0473221232



Museo Locale della Val d'Ultimo
Museo Locale della Val d'Ultimo
Via Santa Valburga - San Nicol˛/Sankt Nikolaus
Ultimo (BZ)
Il museo ricostruisce alcuni ambienti contadini tipici della Val d'Ultimo e presenta una raccolta etnografica incentrata sugli attrezzi del lavoro agricolo.

Chiuso dicembre-febbraio 
Orario Giugno-settembre: martedý, venerdý, domenica 11.00-12.00, 15.00-17.00 Marzo-maggio, ottobre, novembre: domenica 11.00-12.00, 15.00-17.00

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: 
( 0473795387 FAX 0473795049



Museo Civico Etnografico Sa Domu De Is Ainas
Museo Civico Etnografico Sa Domu De Is Ainas
Piazza Municipio
Armungia (CA)
Inserito in un percorso, che comprende anche la casa natale dello scrittore e uomo politico Emilio Lussu (1890-1975), il museo, in allestimento, documenterÓ il lavoro contadino e pastorale, l'artigianato locale e tutti gli aspetti della vita sociale e domestica del paese.

Informazioni: ( 070958123-070958133



Pinacoteca Nazionale
Pinacoteca Nazionale
Cittadella dei Musei - Piazza Arsenale
Cagliari (CA)
Nell'attuale sede dal 1992, la pinacoteca si articola su tre livelli. Nella parte superiore sono esposti i retabli del XV e XVI secolo, pale d'altare dipinte su legno provenienti da varie chiese sarde. I pi¨ antichi sono opera di artisti catalani giunti in sardegna durante la dominazione aragonese, mentre quelli del XVI secolo sono opera di maestri sardi, tra cui spicca Pietro Cavaro con il suo Sant'Agostino in meditazione. Nel piano intermedio sono esposti dipinti dei secoli XVII e XVIII, per lo pi¨ di artisti non sardi. Nel piano inferiore Ŕ ordinata una raccolta eterogenea, che spazia da tavole fiamminghe del XVI secolo a opere di autori sardi contemporanei. La pinacoteca possiede anche una ricca collezione etnografica e di oggetti dell'artigianato tradizionale, tra cui notevoli gioielli.

Orario Estate: lunedý-sabato 8.30-19.30; domenica 8.30-22.00 Inverno: lunedý-domenica 8.30-19.30

Informazioni: 
( 070674054 FAX 070662496



Museo Sardo di Antropologia ed Etnografia
Museo Sardo di Antropologia ed Etnografia
Via G.T.Porcell 2
Cagliari (CA)
Il museo, istituito nel 1953 e di cui Ŕ previsto il trasferimento nella CittÓ universitaria, espone una raccolta di crani risalenti a diverse epoche, dal Neolitico all'etÓ moderna, e una serie di calchi di ominidi fossili. La sezione etnografica comprende una preziosa raccolta di costumi tradizionali, manufatti e suppellettili di epoca protostorica e nuragica, una collezione di ex voto e due mummie provenienti dai sotterranei del santuario di Bonaria.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0706758981 FAX 070659294



Collezione del Duomo
Collezione del Duomo
Piazza Palazzo
Cagliari (CA)
Annesso alla cattedrale di Santa Maria, il museo custodisce paramenti, abiti pontificali, argenti, oreficerie, manoscritti e cartegloria. Da segnalare la grande croce processionale di scuola cagliaritana del XV secolo e, tra i dipinti di diverse epoche e scuole, il Trittico di Clemente VII attribuito a Rogier van der Weyden (XV secolo), che si dice trafugato durante il sacco di Roma (1527).

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 070658634



Museo del Tesoro di Sant'Eulalia
Museo del Tesoro di Sant'Eulalia
Vico Collegio 2
Cagliari (CA)
Il museo, annesso alla parrocchiale di Sant'Eulalia, ne espone il ricco patrimonio, comprendente paramenti e argenti di pregevole fattura e interessanti dipinti tra cui un Ecce Homo secentesco attribuito al Bilevert e una Madonna col Bambino di scuola trecentesca.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica 10.00-13.00, 17.00-20.00

Informazioni: ( 070663724



Museo del Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Museo del Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Piazza Bonaria
Cagliari (CA)
Annesso al santuario di Bonaria, eretto nel 1325, il museo Ŕ un'interessante testimonianza della devozione dei sardi alla Madonna di Bonaria che, secondo la tradizione, sarebbe approdata prodigiosamente nel 1320 sulla spiaggia antistante: Ŕ considerata la patrona dei naviganti e nel museo sono esposti, infatti, ex voto, tra cui pi¨ di 130 modellini di vascelli. Altre sale sono dedicate all'esposizione del Tesoro, degli arredi sacri e dei reperti archeologici provenienti dalla necropoli punico-romana e dalle tombe cristiane rinvenute nell'area di Bonaria. Vi Ŕ inoltre una ricostruzione della storia del Castello di Bonaria e dell'ordine della Beata Vergine Maria della Mercede in Sardegna.

Orario Estate: lunedý-domenica 9.00-12.00, 17.00-19.00 Inverno: lunedý-domenica 9.00-12.00, 16.30-18.00

Biglietto: Ingresso a offerta
Informazioni: ( 070301747



Collezione Archeologica Evan Gorga
Collezione Archeologica Evan Gorga
Cittadella dei Musei-Piazza Arsenale
Cagliari (CA)
La collezione prende nome dal tenore Evangelista (Evan) Gennaro Gorga (1865-1957) che la cedette allo Stato nel 1949. Comprende ceramiche di varie epoche, dalla metÓ del terzo millennio al II secolo d.C., provenienti da diverse parti d'Italia, a eccezione di alcuni esemplari micenei, greci e attici. In quattro vetrine, corredate da pannelli illustrativi, sono esposti circa 130 pezzi.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica 9.00-19.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0706757000



Museo Archeologico Nazionale
Museo Archeologico Nazionale
Cittadella dei Musei - Piazza Arsenale
Cagliari (CA)
Dal 1993 Ŕ stato trasferito nella Cittadella dei Musei dalla sua sede storica di piazza Indipendenza, dove si trovava dal 1905. L'attuale allestimento permette di ripercorrere la storia della Sardegna, dall'etÓ prenuragica, con i reperti della grotta di Su Caporru (V millennio a.C.), sino alle testimonianze di epoca paleocristiana di Cornus e di San Lussorio di Fordongianus. Sono esposti infatti documenti della preistoria sarda, dell'etÓ del Rame e del Ferro, di etÓ fenicio-punica e punico-romana, di etÓ greco-romana e di etÓ romano-cristiana. Di rilevante importanza la raccolta di bronzetti nuragici (IX-VIII secolo a.C.), preziose testimonianze della vita sociale e religiosa dei popoli protosardi, oltre che il materiale di origine fenicia proveniente dal tophet di Tharros (altare sacrificale, stele ecc.).

Chiuso lunedý 
Orario Aprile-settembre: martedý-domenica 9.00-14.00, 15.00-20.00 Ottobre-marzo: martedý-domenica 9.00-19.00

Informazioni: 
( 070655911 FAX 070658871


Trovati: 2907  
Pagina Precedente   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20   Pagina Successiva
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40
41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60
61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80
81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100
101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117