ITALIA 
LOMBARDIA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Monza e Brianza
Pavia
Sondrio
Varese
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Etnografia
Natura
Scienza e Tecnica
Specializzati
Storia
  
MONUMENTI
Murales
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Collezione Privata Carlo Alberto Pisani - Dossi
Collezione Privata Carlo Alberto Pisani - Dossi
Via Mussi 38
Corbetta (MI)
La collezione archeologica raccolta alla fine dell'Ottocento dallo scrittore Carlo Alberto Pisani-Dossi, esponente della Scapigliatura, è situata nella sua casa di campagna e comprende reperti di epoca romana e paleocristiana provenienti da siti della zona e alcune ceramiche precolombiane.

Chiuso inverno 
Orario Estate: visitabile a richiesta

Informazioni: ( 029778050- 02796372



Museo Civico Guido Sutermeister
Museo Civico Guido Sutermeister
Corso Garibaldi 225/a
Legnano (MI)
Il museo, divenuto civico nel 1970, è stato istituito nel 1928 dall'ingegner Guido Sutermeister per ospitare il materiale archeologico da lui raccolto e incrementato fino al 1964. La collezione, in gran parte proveniente da ricerche e scavi nell'area intorno a Legnano, si è ampliata grazie a donazioni e ulteriori investimenti. Suddivisa in tre sale, comprende reperti di epoca preistorica, romana e longobarda. Espone anche dipinti, mobili e armi (XV-XX secolo) e una sezione numismatica, con una ricca collezione di monete.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-sabato 9.00-12.30, 14.30-17.00; domenica 9.30-12.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0331543005



Museo Archeologico
Museo Archeologico
Corso Magenta 15
Milano (MI)
Il museo ha sede nell'antico monastero maggiore delle Benedettine, pesantemente bombardato durante l'ultima guerra e nei cui giardini è ancora visibile un tratto delle mura romane. La sezione greca offre un panorama completo della produzione, soprattutto ceramica, in tutta l'area mediterranea (III millennio-III secolo a.C.), mentre in quella etrusca spiccano i corredi tombali provenienti dalla necropoli di Cerveteri, lascito dell'ingegner Carlo Maurilio Lerici. Un plastico dell'antica Milano e vetrine con materiali di scavo rinvenuti in città introducono al settore dedicato all'età romana, dove sono da segnalare la tazza Diatrea Trivulzio, un unico blocco di vetro lavorato a traforo, e la patera in argento dorato proveniente da Parabiago, entrambe del IV secolo d.C. Completano le raccolte la sezione barbarica con oreficerie gote e lomgobarde e la sezione dedicata all'antica civiltà del Gandhara (Afghanistan) con statuette del II secolo a.C.-VII d.C. che presentano influssi ellenistico-romani. Le sezioni di preistoria, egizia ed epigrafica hanno sede nel Castello Sforzesco.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 9.30-17.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 028053972 FAX 0286452796



Raccolte d'Arte e Quadreria dell'Ospedale Maggiore
Raccolte d'Arte e Quadreria dell'Ospedale Maggiore
Via Francesco Sforza 28
Milano (MI)
La raccolta prese avvio nel 1456, anno di istituzione dell'ospedale da parte di Francesco Sforza. Arricchitasi nel corso dei secoli con varie donazioni, comprende circa 800 dipinti, sculture, pergamene miniate e oggetti d'arte applicata. E' in progetto il trasferimento della collezione nella duecentesca abbazia di Mirasole a Opera, ora in fase di ristrutturazione e di adattamento a sede museale.

Informazioni: 
( 0255038278 FAX 0258304350



Musei Civici del Castello Sforzesco: Raccolte Archeologiche e Numismatiche
Musei Civici del Castello Sforzesco: Raccolte Archeologiche e Numismatiche
Piazza Castello
Milano (MI)
I sotterranei del Castello Sforzesco accolgono tre importanti sezioni archeologiche. Le sale relative alla preistoria presentano manufatti dal Paleolitico all'età del Ferro di provenienza italiana ed europea, con un settore specifico ai reperti di area lombarda (civiltà di Golasecca). La sezione egizia, aperta nel 1974, espone testimonianze relative agli usi funerari e religiosi e alla vita quotidiana. Infine la sezione epigrafica, allestita di recente con criteri moderni, presenta un centinaio di iscrizioni legate alla storia della città, raggruppate in ordine tematico. Le sezioni romana, barbarica e greca hanno sede nel Museo archeologico. Fa parte del museo la raccolta numismatica, in parte periodicamente esposta.

Orario Lunedì-domenica 9.30-17.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0262083941 FAX 0286452796



Museo del Collezionista d'Arte
Museo del Collezionista d'Arte
Via Q.Sella 4
Milano (MI)
Sorto nel 1991 a opera della Fondazione Matthaes con finalità didattiche, espone oggetti autentici accanto a copie e a falsi, per mettere in grado il collezionista di distinguere le autentiche opere d'arte dalle false. La collezione comprende svariati settori: ceramiche da scavo, vetri, tappeti, icone, libri, stampe, ventagli, bambole, orologi, armi, metalli, pietre dure e alcuni pezzi di arte buddista e africana.

Chiuso sabato, domenica, festività; agosto 
Orario Settembre-luglio: lunedì-venerdì 10.00-18.00

Informazioni: 
( 0272022488 FAX 0272023156



Museo Storico Archeologico Carla Musazzi
Museo Storico Archeologico Carla Musazzi
Via Randaccio 11
Parabiago (MI)
Attraverso plastici, reperti archeologici, prodotti artigianali e industriali, fotografie e cimeli di vario genere viene documentata la storia di Parabiago dall'antichità ai giorni nostri.

Orario Visitabile anche a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0331550111- 0331556780



Saletta Archeologica Rhodense
Saletta Archeologica Rhodense
Corso Europa 291
Rho (MI)
Ha sede a villa Burba. La collezione raccoglie reperti di epoca romana (I-III secolo d.C.), rinvenuti nel corso di scavi in area locale dal 1890 al 1973. Tra questi, alcuni soggetti di uso funerario legati al rito della cremazione (olpi, urne cinerarie, balsami in vetro) e resti di tombe cristiane a inumazione.

Informazioni: 
( 0293332215 FAX 029304893



Museo Paleontologico e Archeologico Virginio Caccia
Museo Paleontologico e Archeologico Virginio Caccia
Via G.Monti 47
San Colombano al Lambro (MI)
Il museo, che ha sede nel Palazzo Comunale, offre una mostra di oggetti di scavo reperiti nel territorio con esemplari di anfore e mosaici; una sala è destinata alla sezione paleontologica.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 03712931 FAX 0371897965



Museo della Basilica di Santa Maria della Passione
Museo della Basilica di Santa Maria della Passione
Via Bellini 2
Milano (MI)
Il museo, fondato nel 1972 da don Carlo Costamagna per raccogliere i tesori della basilica, ha sede nel monastero dei Canonici Lateranensi di pertinenza della stessa basilica. Nelle sale, due delle quali affrescate dal Bergognone, trovano posto una collezione di dipinti, in gran parte di scuola lombarda, alcuni reliquiari a forma di busti di santi (XVI-XIX secolo) contenuti in armadi secenteschi e un gran numero di libri devozionali.

Informazioni: ( 0276021370






Fondazione Museo Luciano Minguzzi
Via Palermo, 11
Milano (MI)
Raccoglie le maggiori opere plastiche del grande scultore italiano Luciano Minguzzi (4 maggio 1911 – 30 maggio 2004) fra le quali i bozzetti in legno della quinta porta del duomo di Milano (1965) e una versione lignea delle formelle in bronzo della portata del Bene e del Male della Basilica di San Pietro in Vaticano (1970-1977). La sede si trova all’interno di un edificio seicentesco di recente restauro, anticamente adibito a ghiacciaia.

Orario :
Apertura al pubblico
Dal Martedì al Venerdì
10 – 13 e dalle 15 – 18

Biglietto: Ingresso libero
Informazioni: 
( 02/36565440 FAX 02/36565441

* info@lucianominguzzi.it
: www.lucianominguzzi.it





Galleria d'Arte Sacra dei Contemporanei
Via Terruggia, 14
Milano (MI)
La galleria, istituita nel 1955 nella settecentesca villa Clerici, sede della Casa di redenzione sociale, raccoglie opere moderne di soggetto sacro. La collezione, il cui nucleo iniziale risale al periodo di fondazione dell'istituto (1927), si è ampliata nel corso degli anni fino a occupare l'intero edificio. Sono raggruppate per autore un numero considerevole di opere di pittura e scultura, ceramiche e terrecotte, mosaici, vetrate. Tra le sculture da segnalare i 40 bronzi e i bozzetti di Francesco Messina.

Informazioni: 
( 02/6470066 FAX 02/66103051

* info@villaclerici.it
: www.villaclerici.it


Studio Museo Treccani
Studio Museo Treccani
Via C.Porta 5
Milano (MI)
Aperto nel 1986, raccoglie un'ampia collezione di dipinti, sculture, ceramiche e opere grafiche che documentano l'intero percorso artistico di Ernesto Treccani (1920), spaziando dagli anni giovanili agli ultimi lavori. La facciata dello studio museo è stata decorata dall'artista stesso.

Chiuso sabato-lunedì 
Orario Martedì-venerdì 16.00-19.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 026572627



Museo Diocesano
Museo Diocesano
Corso di Porta Ticinese 95
Milano (MI)
Inaugurato nel 1998 per celebrare i 1600 anni della morte di Sant'Ambrogio, il museo ha sede nei chiostri della basilica di Sant'Eustorgio, in fase di avanzato restauro. Accanto alla esposizione permanente delle opere d'arte provenienti dalla diocesi e che testimoniano la diffusione del cristianesimo in terra ambrosiana dal III secolo ai giorni nostri, sono previste anche mostre temporanee.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 10.00-19.00 solo in occasione di mostre

Informazioni: ( 0289404714- 0289404728



Musei Civici del Castello Sforzesco: Raccolte d'Arte Applicata - Museo degli Strumenti Musicali
Musei Civici del Castello Sforzesco: Raccolte d'Arte Applicata - Museo degli Strumenti Musicali
Piazza Castello
Milano (MI)
Le raccolte, distribuite sui due piani del cortile della Rocchetta, si sono formate a partire dal 1877 con la donazione al Comune del Museo di Arti Industriali e si sono arricchite nel tempo grazie soprattutto a ulteriori donazioni. Diverse sono le sezioni, dalla sala delle armi e delle armature (in allestimento nella Corte ducale) alla raccolta di mobili, sculture lignee, orologi, alla Sala della Balla, dove sono esposti i celebri arazzi Trivulzio, tessuti a Vigevano agli inizi del Cinquecento su cartoni del Bramantino. Seguono la collezione di vetri, di maioliche italiane e di porcellane europee e l'oreficeria, con smalti, avori, e materiali preziosi. Annesso è il Museo degli strumenti musicali, tra i maggiori del genere in Europa, il cui nucleo originale è costituito dalla collezione di Natale Gallini, acquistata dal Comune nel 1958. Gli strumenti, quasi 700, datano dal XVI al XX secolo e sono suddivisi in base alla tipologia: strumenti ad arco, a fiato e a tastiera. La raccolta comprende inoltre una sezione etnica e popolare.

Orario Lunedì-domenica 9.30-17.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 028693071



Museo della Permanente
Museo della Permanente
Via Turati 34
Milano (MI)
Il museo ha sede nel palazzo neoclassico costituito da Luca Beltrami come sede della Società delle Belle Arti e ristrutturato all'interno nel 1953 da Achille Castiglioni e Luigi Frantino. Originariamente dedicato alle mostre, ospita dal 1992 anche una collezione permanente, ancora in via di integrazione, incentrata sulle espressioni artistiche contemporanee dell'area lombarda e milanese in particolare.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì, mercoledì, venerdì 10.00-13.00, 14.30-18.30; giovedì 10.00-13.00, 14.30-22.00; sabato, domenica, festività 10.00-18.30

Informazioni: 
( 026551445- 026599803 FAX 026590840



Museo della Basilica di Sant'Ambrogio
Museo della Basilica di Sant'Ambrogio
Piazza S. Ambrogio 15
Milano (MI)
Attraverso una preziosa collezione di sculture, dipinti, arazzi, oreficerie, paramenti e oggetti liturgici, viene documentata la storia dell'antica basilica. Di particolare interesse la raccolta di tessuti e ricami antichi, in gran parte costituita dalle dalmatiche di Sant'Agostino, tra cui spicca una tunica in tessuto serico damascato con scene di caccia di provenienza orientale (IV secolo).

Chiuso martedì 
Orario Lunedì, giovedì, venerdì 10.00-12.00, 15.00-17.00; sabato, domenica 15.00-17.00

Informazioni: 
( 0286450895 FAX 028693839



Museo Bagatti Valsecchi
Museo Bagatti Valsecchi
Via del Gesù 5
Milano (MI)
La casa-museo fu fatta ricostruire (1878-1887) secondo i canoni dell'edilizia signorile del Cinquecento lombardo dai fratelli Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, che vi stabilirono la loro dimora e la arredarono con oggetti d'arte rinascimentale secondo il gusto dell'epoca. Il museo fu istituito nel 1974 e inaugurato nel 1994, grazie alla creazione della Fondazione Bagatti Valsecchi e alla contemporanea acquisizione dell'edificio da parte della Regione. Nell'atmosfera raccolta della casa-museo si possono ammirare mobili di pregio, cassapanche e cassoni nunziali, seggioloni e culle, arazzi e tappezzerie, e un intero patrimonio di oggetti d'arte e d'artigianato. Tra i bei dipinti di epoca quattro-cinquecentesca, l'opera di maggiore rilievo è la Santa Giustina de' Borromei di Giovanni Bellini.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 13.00-17.00

Informazioni: 
( 0276006132 FAX 0276014859



Museo del Design - Collezione Permanente del Design Italiano 1945-1990
Museo del Design - Collezione Permanente del Design Italiano 1945-1990
Viale Alemagna 6
Milano (MI)
Il museo, che ha sede attualmente al piano superiore del Palazzo dell'Arte, è stato istituito nel 1997 e comprende circa 500 oggetti di vario genere, dall'arredamento ai mezzi di trasporto, progettati da nomi noti del design italiano (Franco Albini, Achille Castiglioni, Gae Aulenti). I pezzi, affidati in comodato alla Triennale, appartengono a produttori, disegnatori e collezionisti privati.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 10.00-20.00

Informazioni: 
( 028052263 FAX 0289010693



Museo del Duomo
Museo del Duomo
Piazza Duomo 14
Milano (MI)
Il museo, di proprietà della Veneranda Fabbrica del Duomo, ha sede nell'ala sinistra di Palazzo Reale. Fondato nel 1953, espone dipinti, bronzi, di artisti contemporanei, medaglie, stalli lignei, tessuti, arazzi, paramenti e molte delle sculture, degli elementi architettonici e delle vetrate rimosse dal duomo per preservarle dall'usura e dall'inquinamento. Tra le molte opere di valore, si segnalano il crocifisso di Ariberto (XI secolo), la prima statua di San Pietro apostolo attribuita a Jacobello Dalle Masegne (fine XIV secolo), quattro arazzi cinquecenteschi donati da Guglielmo I Gonzaga al cardinale Carlo Borromeo, la Disputa di Gesù nel tempio, opera giovanile del Tintoretto. Vanno inoltre ricordati i modelli lignei del duomo (Bernardino Zenale, 1519) e della testa al vero della Madonnina.

Chiuso lunedì feriali 
Orario Lunedì festivi, martedì-domenica 9.30-12.30, 15.00-18.00

Informazioni: ( 02860358



Museo Studio Francesco Messina
Museo Studio Francesco Messina
Via San Sisto 10
Milano (MI)
Nel 1974 lo scultore Francesco Messina (1900-1995)si fece carico del restauro della secentesca ex chiesa di San Sisto, destinata alla demolizione. Studio personale dell'artista, è stato successivamente trasformato in un museo che raccoglie circa 80 sculture e 40 opere grafiche realizzate da Messina nel corso di oltre 60 anni di attività.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 9.30-17.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0286453005



Tesoro del Duomo
Tesoro del Duomo
Piazza Duomo 16
Milano (MI)
E' allestito nella cripta del duomo, suddivisa in due nuclei essenziali: il coro Jemale e lo scurolo di Carlo Borromeo. Vi si trovano raccolte le testimonianze della storia cristiana milanese, un patrimonio d'arte accomulato nel corso dei secoli grazie a donazioni a favore della Sagrestia Capitolare. Nelle sale e nelle vetrine si possono ammirare opere di oreficeria e oggetti liturgici. Nello scurolo di san Carlo, costruito nel XVII secolo, si trova l'urna a sarcofago contenente il corpo di Borromeo, preziosa opera in argento e cristallo di rocca realizzata su disegno del Cerano nel 1638.

Orario Lunedì-domenica 9.00-12.00, 14.30-18.00

Informazioni: ( 0286463456



Cenacolo Vinciniano
Piazza Santa Maria delle Grazie, 2
Milano (MI)
L'affresco dell'Ultima Cena fu dipinto da Leonardo da Vinci tra il 1495 o il 1496 e il 1498 sulla parete di fondo del refettorio dell'ex convento domenicano attiguo alla chiesa di Santa Maria delle Grazie. Deterioratosi già alla fine del Cinquecento e considerato perduto, nei secoli successivi fu sottoposto a periodici interventi di restauro, l'ultimo dei quali è iniziato nel 1977 e si è appena concluso. La delicata operazione di pulitura ha permesso di recuperare dettagli e soprattutto il colore originario. Sulla parete prospiciente il Cenacolo è l'affresco con la Crocifissione, eseguito da Giovanni Donato Montorfano nel 1495.

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-sabato 8.00-14.00, 19.00-22.00; domenica 8.00-14.00, 17.00-20.00

Informazioni: ( 024987588







Ritratto di Dama
(Piero del Pollaiolo)
Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni, 12
Milano (MI)
Nel secentesco palazzo, ristrutturato in epoca neoclassica, è conservata la raccolta del nobile milanese Gian Giacomo Poldi Pezzoli, che per volere testamentario decise nel 1879 di aprire al pubblico la propria abitazione ricca di opere d'arte, istituendo al contempo una fondazione che conservasse e incrementasse il patrimonio del museo. La collezione di dipinti raccoglie circa 300 opere dal XIV al XIX secolo (Ritratto di donna di Piero del Pollaiolo, l'emblema del museo, Deposizione e Madonna del libro di Sandro Botticelli, San Nicola da Tolentino di Piero della Francesca, Madonna col Bambino di Andrea Mantegna, Laguna grigia di Francesco Guardi, Ritratto di gentiluomo di Fra' Galgario); una sezione è dedicata alla pittura lombarda del Rinascimento (Vincenzo Foppa, Bergognone, i leonardeschi). Il museo accoglie altre raccolte di prestigio: armi antiche, mobili, orologi e oreficerie, porcellane, vetri soffiati, pizzi, tessuti e tappeti (tappeto di caccia persiano datato 1542-1543 e firmato).

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-Domenica: 10.00-18.00

Informazioni: 
( 02/794889- 02/796334 FAX 02/45473811

* info@museopoldipezzoli.org
: www.museopoldipezzoli.it


Civico Museo d'Arte Contemporanea (CIMAC)
Civico Museo d'Arte Contemporanea (CIMAC)
Piazza Duomo 12
Milano (MI)
Istituito nel 1984, occupa le sale al secondo piano di Palazzo Reale. Le raccolte sono frutto di donazioni private, di lasciti e legati di artisti e di acquisizioni. Un percorso comprende le esperienze artistiche italiane dall'inizio del Novecento alla fine degli anni Cinquanta (movimento futurista e, in particolare, Umberto Boccioni; pittura metafisica, Novecento e Corrente: Carlo Carrà, Giorgio De Chirico, Giorgio Morandi, Mario Sironi, Fausto Melotti, Lucio Fontana). Il secondo percorso, denominato Cantiere, presenta invece le opere italiane più recenti, a partire dagli anni Sessanta (Tancredi, Gastone Novelli, Arte Povera, Transavanguardia). Ultima tappa dell'esposizione è il gruppo di dipinti della collezione Jucker che comprende opere di importanti artisti europei (Pablo Picasso, Paul Klee, Vasilij Kandinskij, Piet Mondrian, Henri Matisse).

Chiuso lunedì 
Orario Martedì-domenica 9.30-17.30

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0262083943- 0262083102 FAX 0286463054


Trovati: 53  
1 2 3   Pagina Successiva