Visualizza Tutto
Musei & Monumenti
Mercatini
Ricette Tipiche
Sagre & Tradizioni
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 
     DATI TERRITORIO     GENOVA  GE 
 Regione: Liguria   Provincia: Genova 
 Popolazione: 610.307   Altitudine: 19 metri slm  Zona Climatica: D
  Latitudine: 44░ 25' 06" N    Longitudine: 8░ 53' 51" E 
 
     MUSEI & MONUMENTI     GENOVA  GE 

Museo Americanistico Federico Lunardi
Museo Americanistico Federico Lunardi
Corso Solferino 25
Genova (GE)
Ubicato nella neoclassica villa De Mari-GrŘber, Ŕ stato costituito nel 1964 a cura dell'Associazione italiana Studi americanistici. Comprende le collezioni appartenute a monsignor Federico Lunardi, che fu a lungo nunzio apostolico in America Latina; si tratta di reperti archeologici delle civiltÓ precolombiane, relativi in particolare alla civiltÓ maya dell'epoca classica e alle culture del Massiccio Centrale e di Tiahuanaco oltre che di materiale etnografico (armi, indumenti, monili, statuette, attrezzi, vasi) relativo a diverse popolazioni delle Americhe.

Informazioni: ( 010814737



Museo di Arte, Storia e Cultura Contadina
Museo di Arte, Storia e Cultura Contadina
Salita al Garbo 43- Rivarolo
Genova (GE)
Fondato nel 1983, il museo espone arredi tipici della civiltÓ contadina, strumenti per la coltivazione e la raccolta delle olive, dell'uva e della lavanda; documentazione sui cicli della produzione agricola, sulle tecniche artigianali e sul folclore locale.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-12.00, 14.00-17.00; domenica 9.30-11.30, 14.30-17.30

Biglietto: Ingresso a pagamento, gratuito nelle festivitÓ
Informazioni: ( 0107401243



Museo Civico di Archeologia Ligure
Museo Civico di Archeologia Ligure
Via I. Pallavicini 11- Pegli
Genova (GE)
Di proprietÓ comunale e nato nella seconda metÓ dell'Ottocento, il museo raccoglie reperti di varie epoche, dal Paleolitico all'etÓ tardoromana che provengono da donazioni (la prima fu quella di Odone di Savoia nel 1866) e da scavi effettuati in Liguria. Per la preistoria sono esposti i materiali rinvenuti nelle principali grotte della regione, in particolare delle Arene Candide, importante deposito archeologico con una statigrafia di 7 m che va dal Paleolitico all'etÓ romana. Spettacolari sono anche le sepolture paleolitiche (la pi¨ antica, detta "del principe", risale a circa 20.000 anni fa). Rilevanti sono i ricchi corredi della necropoli preromana di Genova (ceramica greca a figure rosse, bronzi etruschi ecc.) risalente al primo stanziamento della cittÓ (500 a.C. circa) e la Tavola di Polcevera, il pi¨ antico documento giuridico romano in Liguria.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-giovedý 9.00-19.00; venerdý, sabato 9.00-13.00; 2░ e 4░ domenica del mese 9.00-13.00. Inverno: martedý-giovedý 9.00-17.00; venerdý, sabato 9.00-13.00; 2░ e 4░ domenica del mese 9.00-13.00

Biglietto: Ingresso a pagamento, gratuito domenica
Informazioni: 
( 0106981048- 0106984045 FAX 0102475357



Museo Ighiniano
Museo Ighiniano
Via N.Cervetto 40- Cornigliano
Genova (GE)
Il museo, che dal 1970 si trova presso l'istituto Calasanzio dei Padri Scolopi, deve il suo nome a padre Filippo Ighina, studioso di storia naturale, che nella seconda metÓ dell'Ottocento raccolse e catalog˛ reperti preistorici provenienti dalle Langhe e dall'Astigiano, oltre che minerali. Viene inoltre presentata una raccolta botanica e una sezione zoologica.

Chiuso lunedý, martedý, festivitÓ 
Orario Mercoledý-sabato 9.30-12.00 visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0106530379



Museo di Santa Maria di Castello
Museo di Santa Maria di Castello
Salita Santa Maria di Castello 15
Genova (GE)
Costituito nel 1959, Ŕ di proprietÓ privata e ha sede in una cappella del complesso conventuale di Santa Maria di Castello (XII secolo) dove sono conservate alcune opere appartenenti alla chiesa; tavole di Ludovico Brera (1513); codici miniati, affreschi e sculture prevalentemente di scuola ligure del XV e XVIII secolo.

Orario Lunedý-domenica 9.00-12.00, 15.30-18.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 0102549511



Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti
Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti
Largo Pertini 4
Genova (GE)
Ha sede nell'ottocentesco palazzo dell'Accademia Liguristica di Belle Arti, fondata nel 1751 come scuola di pittura, ed Ŕ stato riaperto nel 1980 dopo un intenso lavoro di ricerca scientifica, di restauro e catalogazione. Comprende numerosi dipinti che forniscono una panoramica sulla pittura genovese e ligure dal XIV al XIX secolo (Perin del Vaga, Luca Cambiaso, Bernardo Strozzi ecc.)

Chiuso domenica 
Orario Lunedý-sabato 9.00-13.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 010581957 FAX 010587810



Centro Arti Visive e Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce
Centro Arti Visive e Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce
Via J. Ruffini 3
Genova (GE)
Costituito nel 1985 nell'ottocentesca villa Croce, il Centro per le arti visive allestisce mostre temporanee durante tutto l'anno. La raccolta permanente Ŕ conservata in sale che si possono visitare a richiesta e comprende quasi 2000 opere di arte astratta italiana e straniera della seconda metÓ del Novecento.

Chiuso lunedý 
Orario martedý-sabato 9.00-19.00; domenica 9.00-12.30

Informazioni: 
( 010585772 FAX 010580069



Museo del Tesoro di San Lorenzo
Museo del Tesoro di San Lorenzo
Piazza San Lorenzo
Genova (GE)
Il Tesoro Ŕ stato ordinato dall'architetto Franco Albini nel 1956 nella cripta del duomo. Gli oggetti esposti sono lavori di oreficeria e argenteria dall'XI secolo ai giorni nostri, per la maggior parte paramenti sacri e oggetti a carattere votivo (reliquari, calici, ostensori, pissidi dal XIII al XIX secolo) o che sconfinano nella leggenda: il sacro catino, reliquia dell'ultima Cena di Cristo, il piatto che avrebbe accolto la testa di san Giovanni Battista dopo la decapitazione, le arche delle presunte ceneri del Battista portatore a Genova durante la prima crociata (1098), la preziosa croce degli Zaccaria e un reliquiario di arte bizantina del XII secolo.

Chiuso domenica, festivitÓ 
Orario Lunedý-sabato 9.00-12.00, 15.00-18.00

Informazioni: 
( 0102471831- 010311269 FAX 0103622329



Museo Civico Giannettino Luxoro
Museo Civico Giannettino Luxoro
Via Aurelia 29- Nervi
Genova (GE)
Il museo Ŕ stato costruito il 1944 nella villa Luxoro, costruita nel 1903 e donata al Comune insieme alla collezione di Giannettino Luxoro. Raccoglie vari oggetti, in particolare orologi antichi, suppellettili (maioliche, ceramiche, figurine da presepe del XVIII secolo, argenti), mobili genovesi in legno dorato a lacca o con i tipici quadrifogli a tarsie. Inoltre conserva numerosi disegni e dipinti di scuola genovese (spiccano i nomi di Alessandro Magnasco e del Grechetto) del Seicento e del Settecento.

Chiuso domenica, lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-13.00

Informazioni: ( 010322673



Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone
Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone
Piazzale Martini 4/n
Genova (GE)
Il museo Ŕ ospitato nella villetta Di Negro, riprogettata, tra il 1948 e il 1953 dall'architetto Mario Lab˛. Conserva le collezioni di arte giapponese donate nel 1898 al Comune dal pittore e incisore Edoardo Chiossone: sculture, armi e armature, oltre tremila stampe dai primitivi all'Ottocento, abiti, sete, maschere teatrali, strumenti musicali, smalti, porcellane, lacche, oggetti preistorici e protostorici e pitture dall'XI al XIX secolo; grandi sculture del Giappone, Cina e Siam. Il museo Ŕ stato incrementato nel corso degli ultimi anni da acquisizioni di sculture cinesi e thailandesi effettuate dal Comune di Genova.

Chiuso lunedý, mercoledý 
Orario Martedý, giovedý-domenica 9.00-13.00

Biglietto: Ingresso a pagamento, gratuito domenica
Informazioni: ( 010542285



Galleria di Palazzo Reale
Galleria di Palazzo Reale
Via Balbi 10
Genova (GE)
La galleria Ŕ ubicata nel palazzo originariamente di Stefano Balbi e poi ampliato all'inizio del XVIII secolo da Carlo Fontana per volere di Eugenio Durazzo; successivamente l'edificio fu acquisito dai Savoia (1824) e assunse quindi la denominazione di Palazzo Reale. La galleria Ŕ al piano nobile, nelle sale affrescate da Valerio Castello, Domenico Parodi e Agostino Mitelli, dove, secondo la tradizione locale si combinavano le opere d'arte di collezione con le decorazioni parietali e i mobili: Ŕ un autentico esempio di dimora patrizia genovese del Settecento, con contaminazioni ottocentesche dovute ai Savoia, come la sala del Trono. Sono esposti anche numerosi dipinti di scuola bolognese (Reni, Guercino), genovese (Strozzi, Castiglione), veneta (Tintoretto, Bassano), sculture barocche e ceramiche orientali, suppellettili e arazzi.

Orario Domenica-martedý 9.00-13.30; mercoledý-sabato 9.00-19.00

Informazioni: ( 0102710201



Galleria di Palazzo Rosso
Galleria di Palazzo Rosso
Via Garibaldi 18
Genova (GE)
Ha sede nel palazzo eretto nel 1671-1677 per la famiglia Brignole Sale di Galliera e nel 1874 fu donato dall'ultima discendente Maria alla cittÓ di Genova insieme alle ricche collezioni di pitture, suppellettili, mobili e stoffe. Danneggiato durante l'ultima guerra, venne restaurato e riordinato tra il 1953 e il 1960 da Caterina Marcenaro e Franco Albini. Dal 1961 Ŕ aperto al pubblico ed Ŕ possibile visitare l'infilata di sale del secondo piano affrescate con allegorie delle stagioni (Gregorio De Ferrari e Domenico Piola), cicli allegorici e decori parietali. La quadreria comprende numerose opere di pittori veneti (Veronese, Tiziano, Tintoretto); lombardi (Cerano, Lotto) e bolognesi (Guercino, Guido Reni) e testimonia attraverso un organico e ricco numero di opere (quadri da cavalletto, affreschi) un momento particolarmente importante della produzione artistica genovese religiosa e profana del XVII e XVIII secolo. Da segnalare i ritratti eseguiti da Van Dyck intorno al 1625 (Geronima Brignole Sale con la figlia Aurelia, Patrizio genovese, Paolina Adorno Brignole Sale e Anton Giulio Brignole Sale) che hanno contribuito a dar lustro all'aristocrazia genovese. Sono inoltre esposte ceramiche delle manifatture di Genova, Savona e Albisola; una collezione numismatica (monete dal VI-II secolo a.C. all'ottocento e medaglie commemorative di personaggi e di storia ligure) e figurine da presepe sei-settecentesche di varie botteghe genovesi; molto importante Ŕ la ricca collezione di disegni. Nel palazzo hanno sede anche il Gabinetto dei disegni e delle stampe e la Collezione cartografica.

Orario Martedý, giovedý, venerdý 9.00-13.00; mercoledý, sabato 9.00-19.00; domenica 10.00-18.00

Informazioni: ( 0102475357



Galleria di Palazzo Bianco
Galleria di Palazzo Bianco
Via Garibaldi 11
Genova (GE)
Ha sede in un palazzo cinquecentesco costituito da G. Orsolino e D. Ponzello, trasformato e ingrandito all'inizio del Settecento. Alla fine del XIX secolo il palazzo venne donato alla cittÓ di Genova dalla duchessa Maria Brignole Sale De Ferrari, con la clausola di costituirvi una galleria pubblica di cui avrebbero fatto parte alcune opere di proprietÓ della famiglia. Gravemente danneggiato durante l'ultima guerra, fu complessivamente restaurato e aperto al pubblico nel 1950. Comprende opere che documentano con compiutezza la cultura artistica genovese e ligure dal XIII secolo al XVII (Luca Cambiano, protagonista del manierismo genovese, Giovanni Andrea De Ferrari, Gioacchino Assereto, Valerio Castello, Grechetto, Gregorio De Ferrari e Alessandro Magnasco, di cui si conserva il famoso Trattenimento in un giardino di albaro). La galleria accoglie inoltre opere della pittura italiana (Filippo Lippi, Pontormo, Palma il Vecchio, Caravaggio), di numerosi fiamminghi che documentano la lunga frequentazione con i committenti genovesi (Memlig, David, Provost, Van Dyck, Rubens) e di alcuni spagnoli del Seicento (Francisco ZurbarÓn e BartolomŔ Esteban Murillo).

Chiuso lunedý 
Orario martedý, giovedý, venerdý 9.00-13.00; mercoledý, sabato 9.00-19.00; domenica 10.00-18.00

Informazioni: ( 0102476377



Raccolta Frugone - Villa Grimaldi Fassio
Raccolta Frugone - Villa Grimaldi Fassio
Via Capolungo 9- Nervi
Genova (GE)
Ha sede nella villa Grimaldi e riunisce le opere della collezione Frugone, un'interessante raccolta di scultura, pittura e grafica tra il 1860 e il 1920; tra i nomi di maggior spicco, Giovanni Segantini, Tranquillo Cremona, Giovanni Fattori, Leonardo Bistolfi e Giovanni Boldini.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-sabato 9.00-19.00; domenica 9.00-13.00. Inverno: martedý-sabato 9.00-18.00; domenica 9.00-13.00

Informazioni: ( 010322396



Museo di Scultura e Architettura Ligure Sant'Agostino
Museo di Scultura e Architettura Ligure Sant'Agostino
Piazza Sarzano 35/r
Genova (GE)
Di proprietÓ comunale, ha sede nel convento adiacente alla chiesa di Sant'Agostino, restaurato dagli architetti Franco Albini e Franca Helg (1977). Comprende materiale architettonico, frammenti scultorei (VIII-XVIII secolo), affreschi staccati, la Maddalena di Antonio Canova, reperti archeologici provenienti da chiese ed edifici andati distrutti o deteriorati durante l'ultima guerra. Notevole la tomba di Margherita di Brabante, capolavoro di Giovanni Pisano.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-19.00; domenica 9.00-12.30

Biglietto: Ingresso a pagamento; gratuito per scolaresche
Informazioni: ( 0102511263



Galleria d'Arte Moderna Villa Serra
Galleria d'Arte Moderna Villa Serra
Via Capolungo 3- Nervi
Genova (GE)
Le ricche collezioni della galleria, istituita nel 1928 e ospitata nella secentesca villa Serra, comprendono dipinti, sculture e opere di grafica di artisti che operarono tra la fine dell'Ottocento e gli anni Quaranta del Novecento.

Informazioni: ( 0102476368 - 010322396



Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
Piazza Pellicceria 1
Genova (GE)
Il palazzo Spinola fu donato allo Stato nel 1958 dagli ultimi eredi e aperto al pubblico l'anno successivo, mantenendo l'originaria eleganza di fastosa dimora gentilizia decorata con affreschi e stucchi (assai preziosa Ŕ la Galleria degli Specchi affrescata da Lorenzo De Ferrari), e arredata con preziosi mobili e suppellettili nel corso del XVIII secolo. La quadreria comprende opere di artisti genovesi (Luca Cambiaso, Bernardo Strozzi, Valerio Castello, Domenico Piola), italiani (statua della Giustizia di Giovanni Pisano, Ecce Homo di Antonello da Messina) e fiamminghi (Gentiluomo di Peter Paul Rubens) del XVI-XVIII secolo. Negli ultimi anni, oltre al restauro di numerosi dipinti, sono state acquisite varie opere.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-19.00; domenica, festivitÓ 14.00-22.00

Informazioni: ( 0102477061- 0102705300- 0102469937



Palazzo del Principe
Palazzo del Principe
Via San Benedetto 2
Genova (GE)
Il museo, di proprietÓ privata, si trova nel palazzo costruito da Andrea Doria nel XVI secolo; Ŕ stato ristrutturato e riaperto al pubblico nel 1995. Si visitano gli appartamenti di Andrea Doria e le sale di Giovanni Andrea Doria. Vi sono raccolte opere di Sebastiano del Piombo (Ritratto di Andrea Doria), Domenico Piola, Bronzino, Domenico Parodi. Sono state recentemente aperte la Galleria di Ponente, che conserva gli arazzi e i disegni preparatori della Battaglia di Lepanto (fine del XVI secolo) eseguiti a Bruxelles su disegni di Lazzaro Calvi e Luca Cambiaso, e la cappella privata con un dipinto restaurato di Giovanni Battista Gaulli, il Baciccia.

Chiuso agosto 
Orario Sabato 15.00-18.00; domenica 10.00-13.00 Visitabile anche a richiesta per gruppi

Informazioni: ( 010255509



Museo Etnografico del Castello D'Albertis
Museo Etnografico del Castello D'Albertis
Corso Dogali 18
Genova (GE)
Nell'edificio ispirato al revival stilistico neogotico che il proprietario, il capitano marittimo Enrico D'Albertis, fece realizzare per sÚ nel 1886, ha sede il museo ristrutturato nel 1997 e attualmente in fase di riallestimento. Comprende i materiali che D'Albertis raccolse durante i suoi viaggi e materiali delle Missioni americane donati al Comune nel 1892: oggetti degli indiani dell'America settentrionale e reperti delle civiltÓ maya, azteca, mochica, chim¨, nazca e incas.





Acquario di Genova
Acquario di Genova
Ponte Spinola
Genova (GE)
Straordinario museo del mare, Ŕ stato inaugurato in occasione delle Colombiane del 1992 ed Ŕ inserito nell'area del Porto Antico, in uno spazio progettato da Renzo Piano. Si tratta di una struttura sospesa sul mare con 48 grandi vasche, delle quali 4 oceaniche a doppio livello di visione, che sono riempite con acqua marina prelevata al largo. 500 specie mediterranee e oceaniche vivono nel loro habitat naturale, riprodotto con la massima fedeltÓ.

Orario Aprile- 15 settembre: lunedý-venerdý 9.30-17.30; sabato, domenica, festivitÓ 9.30-19.00 16 settembre-marzo: martedý-venerdý 9.30-17.30; sabato, domenica, festivitÓ 9.30-19.00

Informazioni: 
( 0102481205 FAX 010256160



Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria
Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria
Via Brigata Liguria 9
Genova (GE)
Il museo, fondato nel 1867, raccoglie importanti collezioni zoologiche, soprattutto quella ornitologica (paradisee, pappagalli e casuali), quella mammalogica, pregevole per i marsupiani, e quelle entomologiche. Vi sono inoltre raccolte botaniche, mineralogiche e paleontologiche (grande scheletro di Elefante antico italico), la Sala ligure con uccelli e mammiferi e una sala con il diorama della savana africana.

Chiuso lunedý, venerdý 
Orario Martedý-giovedý, sabato, domenica 9.00-12.00, 15.00-17.30

Biglietto: Ingresso a pagamento, gratuito per le scolaresche
Informazioni: 
( 010564567- 010582171 FAX 010566319



Orto Botanico Hanbury UniversitÓ di Genova
Orto Botanico Hanbury UniversitÓ di Genova
Corso Dogali 1/c
Genova (GE)
Creato nel 1803, un anno dopo l'istruzione della cattedra di botanica e scienze naturali nella Scuola di medicina del'universitÓ di Genova, venne pi¨ volte ingrandito e modificato. Inaugurato nella nuova sede nel 1892 (notevole fu il contributo di sir Thomas Hanbury), comprende una ricca varietÓ di piante provenienti da tutte le parti del mondo (in particolare si segnalano le felci e i numerosi tipi di droghe).

Orario Visitabile a richiesta

Informazioni: ( 010252820



Museo di Speleologia del Monte Gazzo
Museo di Speleologia del Monte Gazzo
Piazza Nostra Signora del Gazzo 32- Sestri Ponente
Genova (GE)
Il museo Ŕ collocato in tre sale del complesso del santuario di Nostra Signora del Gazzo, che offre uno splendido belvedere di tutta la costa occidentale ligure. Vi sono raccolti, grazie all'opera di speleologi volontari, rari campioni mineralogici che provengono dalla zona oltre che dalle cavitÓ carsiche dell'entroterra ligure.

Informazioni: ( 010604918



Museo Navale di Genova
Museo Navale di Genova
Piazza Bonavino 7- Pegli
Genova (GE)
Istituito nel 1929, ha sede nella cinquecentesca villa Doria Centurione. Vi sono raccolti ben quattro secoli di storia navale, fino ai primi del Novecento, che si ripercorrono cronologicamente attraverso modelli d'epoca di vascelli, galee e fregate; il museo offre inoltre una ricca documentazione fotografica e cartografica (atlanti, portolani ecc.); cimeli, stampe, incisioni, disegni, dipinti relativi al porto di Genova e alla vita di mare in generale; strumentazione nautica (astrolabi, bussole, meridiane) e armi di bordo provenienti da imbarcazioni di varie epoche. Parte del materiale Ŕ stato trasferito presso il Padiglione del mare e della navigazione, al Porto antico.

Chiuso lunedý, 2░ e 4░ domenica del mese 
Orario Martedý-giovedý 9.00-13.00; venerdý, sabato 9.00-19.00-1░ e 3░ domenica del mese 9.00-13.00

Informazioni: 
( 0106969885 FAX 0102467746



Archivio storico della PubblicitÓ
Archivio storico della PubblicitÓ
Piazza Principe 4
Genova (GE)
In due saloni del cinquecentesco Palazzo del Principe sono raccolte alcune realizzazioni dei principali cartellonisti italiani. L'archivio custodisce materiale pubblicitario a partire dal XIX secolo, soprattutto filmato, da Carosello agli spot premiati nei vari concorsi internazionali e ai videoclip.

Visitabile a richiesta 

Biglietto: gratis
Informazioni: ( 0102758934


Trovati: 34  
Pagina Precedente   1 2   Pagina Successiva