ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI V. G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. A.
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO
 
MUSEI
Archeologia
Arte
Etnografia
Natura
Scienza e Tecnica
Specializzati
Storia
Territorio
  
MONUMENTI
Edifici Religiosi
Edifici Storici
Fontane
Murales
Opere Tecnologiche
Palazzi e Giardini
Siti Archeologici
Statue
Torri e Campanili
Villaggi
  
MUSEI & MONUMENTI 
 
CONTATTACI 
FORUM 
PREFERITI 
HOME PAGE 

Museo Civico Diocesano
Museo Civico Diocesano
Piazza San Benedetto
Norcia (PG)
Codici miniati, dipinti e sculture lignee rappresentano il patrimonio della raccolta civica, periodicamente esposto in mostre, ma privo di un allestimento museale organico. Il primo nucleo, composto da opere di proprietÓ ecclesiastica proveniente da Norcia e dal suo territorio, venne costituito nel 1967 nella struttura civica della rocca quadrilatera detta Castellina, ubicazione conservata fino al terremoto degli anni Settanta del Novecento.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-domenica 9.30-12.30, 16.00-19.00. Inverno: martedý-domenica 9.30-12.30, 15.30-17.00

Informazioni: ( 0743817209



Collezioni Dottori-Beuys
Collezioni Dottori-Beuys
Piazza Podiani 11
Perugia (PG)
Il cinquecentesco Palazzo della Penna, giÓ dei Vibi, costruito sui resti dell'anfiteatro romano, Ŕ sede delle collezioni Dottori-Beuys di proprietÓ comunale. Esso si compone di circa un'ottantina di stanze, con soffitti impreziositi da dipinti del Seicento e del Settecento e diventerÓ la sede del neocostituendo Museo d'arte moderna. Le collezioni, esposte negli spazi aperti del palazzo, comprendono opere del perugino Gerardo Dottori (1884-1977) e sei lavagne eseguite dal tedesco Joseph Beuys (1921-1986) in occasione di una sua visita a Perugia avvenuta nel 1980.

Orario Domenica-venerdý 8.00-18.00; sabato 8.00-12.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0755772444 FAX 0755723206



Fuseum
Fuseum
Strada dei Cappuccini - Monte Malbe
Perugia (PG)
In una villetta in mezzo al bosco Ŕ stata allestita una piccola galleria delle opere d'arte contemporanea realizzate da Fuso Brajo. Sono esposte pitture appartenenti al filone matematico e sculture eseguite tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 0755008289 FAX 0755057996



Galleria Nazionale dell'Umbria
Galleria Nazionale dell'Umbria
Corso Vannucci
Perugia (PG)
Nata dall'originario nucleo dell'Accademia del Disegno (seconda metÓ del XVI secolo), Ŕ stata ampliata in maniera significativa tra la fine del Settecento e la metÓ dell'Ottocento, quando la raccolta era ancora ubicata nel convento degli Olivetani, a seguito della soppressione degli ordini religiosi. Nel 1878 la pinacoteca, scorporata dall'accademia, fu trasferita al terzo piano del Palazzo dei Priori, dove ha attualmente sede. Sono esposti in sequenza cronologica dipinti su tavola, tela o murali, sculture in legno e in pietra, oreficerie, tessuti che esemplificano la produzione di artisti operanti sul territorio umbro dal XIII al XIX secolo. Tra le prestigiose opere, da segnalare: un crocifisso ligneo del 1236, cinque sculture in marmo di Carrara eseguite da Arnolfo di Cambio per una fontana pubblica (1278-1281), una grande croce dipinta del Maestro di San Francesco (1272), Madonna col Bambino e angeli di Duccio di Buoninsegna, Madonna in trono col Bambino di Gentile da Fabriano, Polittico di Pietralunga di Ottaviano Nelli, Madonna col Bambino, angeli e Santi del Beato Angelico, Polittico di Sant'Antonio di Piero della Francesca, Flagellazione di Francesco di Giorgio Martini, Presa di Perugia da parte di Totila di Benedetto Bonfigli, Adorazione dei Magi, Pala di Monteripido, Pala di Andreana Signorelli del Perugino, Madonna col Bambino e Santi, ancora del Pinturicchio. E ancora opere secentesche e settecentesche di Orazio Gentileschi, Pietro da Cortona, Sebastiano Conca, Corrado Giaquinto ecc.

Chiuso 1░ lunedý del mese 
Orario Lunedý-sabato 9.00-19.00; domenica 9.00-22.00.

Informazioni: 
( 0755741247- 0755741248- 0755741257 FAX 0755720316



Museo Capitolare di San Lorenzo
Museo Capitolare di San Lorenzo
Piazza IV Novembre
Perugia (PG)
Ospitato dal 1923 negli ambienti adiacenti alla cattedrale, comprende opere d'arte e arredi liturgici provenienti dal duomo, da altre chiese della diocesi e da donazioni. Attualmente in riordino e non visitabile, custodisce dipinti di Bartolomeo Caporali, Bernardino di Mariotto, Andrea Vanni, Giannicola di Paolo; sculture di Arnolfo di Cambio; manoscritti miniati; tra gli arredi liturgici si segnala il rarissimo faldistorio romanico in legno intagliato dell'inizio del Duecento.

Informazioni: ( 0755723832



Museo dell'Accademia di Belle Arti
Museo dell'Accademia di Belle Arti
Piazza San Francesco 5
Perugia (PG)
L'accademia, fondata nel 1573 da Orazio Alfani e Bino Sozi, fu trasferita nel 1901 nell'ex convento dei Francescani e ospita un museo diviso in tre sezioni. La gipsoteca: ordinata all'inizio del 1900 in un ambiente del primo piano, raccoglie copie di pi¨ di 360 opere datate dal VI secolo a.C. al XIX d.C. tra cui copie michelangiolesche donate nel 1573 dallo scultore perugino Vincenzo Danti. Galleria dei dipinti: con opere dal XVI al XX secolo, esposte a rotazione. Gabinetto dei disegni e delle stampe: una collezione di oltre 9000 disegni e pi¨ di 5000 stampe eseguite tra la fine del XVI secolo e la prima metÓ del XX.

Informazioni: 
( 0755730631 FAX 0755723132



Raccolta Comunale
Raccolta Comunale
Piazza Martiri
Sigillo (PG)
Comprende una collezione di 175 opere pittoriche, dipinti e bozzetti donati al Comune di Sigillo dal pittore, scultore e scenografo Anton Pietro Valente tra il 1920 e il 1970. La raccolta ha sede nell'edificio adiacente al Palazzo Municipale ed Ŕ composta di opere eseguite quasi esclusivamente su materiale cartaceo. Molteplici i temi trattati: dai paesaggi marini e montani agli studi sulla figurazione (uomini, animali e oggetti), dalle nature morte agli studi per scenografie teatrali.

Informazioni: 
( 0759177125 FAX 0759177125



Collezione Straka-Coppa
Collezione Straka-Coppa
Via Flaminia 70
Spello (PG)
Nella palazzina di impianto settecentesco di villa Fidelia, ristrutturata tra il 1830 e il 1900 da Giuseppe Bazzani, e con un bel giardino all'italiana, Ŕ stata allestita a partire dal 1985 la collezione Straka-Coppa, frutto del collezionismo d'arte e d'antiquariato della famiglia Coppa. La sezione dedicata agli artisti moderni e contemporanei comprende opere di Orfeo Tamburi, Giuseppe Migneco, Gerardo Dottori, Renato Guttuso, Giacomo Manz¨, Antonio Ligabue. La sezione d'arte classica annovera opere di Tiziano, Ludovico Carracci, Giovanni Fattori, Vincenzo di Biagio. La collezione comprende anche una raccolta di arazzi, ceramiche e arredi dal Settecento all'Ottocento.

Orario Luglio, agosto: lunedý-domenica 10.30-13.00, 16.00-19.00. Aprile-giugno, settembre: giovedý-domenica 10.30-13.00, 16.00-18.00. Ottobre-marzo: sabato, domenica 10.30-13.00, 15.00-17.30

Informazioni: 
( 0742301866 FAX 0742301866



Pinacoteca Civica
Pinacoteca Civica
Piazza Matteotti 10
Spello (PG)
Istituita nel 1994, ha sede nel Palazzo dei Canonici (1552) ed espone con ordinamento cronologico opere pittoriche, scultoree e orafe, paramenti sacri di provenienza locale, con l'intento di illustrare la vita artistica della cittÓ dal XIII al XVIII secolo. Vi figurano opere di Paolo Vanni (croce capitolare in argento e rame smaltato del 1398), dipinti dell'Alunno (XV secolo) e di Ascensidonio Spacca.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-domenica 10.00-13.00, 16.00-19.00. Inverno: martedý-domenica 10.00-13.00, 15.00-18.00

Informazioni: 
( 0742301497 FAX 0742651513



Galleria Comunale di Arte Moderna
Galleria Comunale di Arte Moderna
Corso Mazzini Vicolo III
Spoleto (PG)
Articolata su due livelli del palazzo Rosari-Spada, la raccolta si compone di tre sezioni. La prima Ŕ costituita da dipinti e sculture pervenute alla galleria per mezzo del Premio Spoleto, mostra nazionale di arte figurativa (1953-1963, 1968). Tra gli scultori presenti, Ceroli, Cherchi, Fabbri, Leoncillo e Raphael Mafai; tra i pittori, Corsi, Guttuso, Morlotti, Moreni, Pizzinato, Scanavino, Vespignani. La seconda sezione Ŕ dedicata allo scultore spoletino Leoncillo (1915-1968). La terza sezione Ŕ costituita dalle nuove acquisizioni derivati da donazioni o frutto dell'attivitÓ della galleria: sono esposte opere di Accardi, Burri, Dorazio, Colla, Franchina, Consagra, Calder, Scialoja, oltre a diversi esponenti della nuova generazione come Asdrubali, Busanel, Ceccobelli, Tirelli e Troiani. Alla galleria Ŕ collegata la Biblioteca d'arte contemporanea realizzata con la donazione di Giovanni Carandente.

Chiuso lunedý 
Orario Maggio-ottobre: martedý-domenica 10.00-13.00, 16.00-19.00. Novembre-aprile: martedý-domenica 10.00-13.00, 15.00-18.00

Informazioni: 
( 074345940 FAX 0743222349



Pinacoteca Comunale
Pinacoteca Comunale
Piazza del Municipio 1
Spoleto (PG)
Allestita nel 1867, occupa tre sale al primo piano del duecentesco Palazzo Comunale, radicalmente restaurato nel XVIII secolo. Presenta, in ordine cronologico, opere pittoriche, oggetti, arazzi e suppellettili. Figurano una croce dipinta dal Maestro di Cesi (inizi XIV secolo), Madonna col Bambino in trono di Antonello de Saliba, affreschi staccati dello Spagna (Madonna col Bambino e Santi). Nelle vetrine sono esposti oggetti provenienti da botteghe orafe italiane di vari secoli, tra cui un angelo in bronzo dorato (XVII secolo) della bottega di Gian Lorenzo Bernini.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-domenica 10.00-13.00, 16.00-19.00. Inverno: martedý-domenica 10.00-13.00, 15.00-18.00

Informazioni: 
( 0743218301/2 FAX 0743222349



Museo Diocesano
Museo Diocesano
Via A. Saffi 13
Spoleto (PG)
Ha sede in una parte del Palazzo Arcivescovile detta appartamento del Cardinale. Il primo nucleo si form˛ negli anni Venti del Novecento, ma solo a partire dagli anni Sessanta si pu˛ parlare di un vero e proprio museo. Ne fanno parte opere del Primo Maestro di Santa Chiara, della cerchia del Maestro di Cesi (paliotto frammentario), di Domenico Beccafumi (Adorazione del Bambino), di Simone De Magistris, di Giovanni e Antonio Sparapane, di Filippo Lippi, del Maestro della Madonna Straus, di Neri di Bicci , di Francesco Ragusa (Sposalizio mistico di Santa Caterina).

Informazioni: 
( 0743223245 FAX 0743221869



Trevi Flash Art Museum
Trevi Flash Art Museum
Via Lucarini 1
Trevi (PG)
Ospitato nel rinascimentale palazzo Lucarini, Ŕ sede di mostre d'arte contemporanea. Periodicamente viene esposta la collezione permanente composta da opere di artisti italiani e stranieri dagli anni Settanta del Novecento a oggi (Chia, Clemente, Cucchi, Paladino, Pistoletto, Koons), raccolte nel corso della quasi trentennale attivitÓ. In una sala appositamente allestita all'interno dell'edificio sono state realizzate mostre dedicate ad architetti di rinomanza internazionale.

Orario Mercoledý-domenica 14.00-19.00

Informazioni: ( 0742381818



Museo all'Aperto Campo del Sole
Museo all'Aperto Campo del Sole
Lido di Tuoro
Tuoro sul Trasimeno (PG)
Presso punta Navaccia, in un'area di interesse naturalistico, Ŕ stato allestito, tra l'estate del 1985 e l'autunno del 1989, un museo all'aperto composto di 27 grandi colonne-sculture in pietra serena, eseguite da artisti contemporanei di varie nazionalitÓ (Kengiro Azuma, Mauro Berrettini, Adolfo Innocenti, Joe Tilson, Cordelia von den Steinen).

Orario Sempre aperto

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: ( 075825220



Centro per l'Arte Contemporanea La Rocca
Centro per l'Arte Contemporanea La Rocca
Piazza Fortebraccio
Umbertide (PG)
Alla fine degli anni Ottanta del Novecento Ŕ stato portato a compimento il restauro della rocca cittadina, eretta nel 1374 da Angelo di Cecco per Albertino Guidalotti e destinata a mostre di arte contemporanea. Periodicamente Ŕ esposta la Civica collezione Giovanni Ciangottini, nella quale figurano opere dello stesso artista e di Renato Birolli, Mino Maccari, Luciano Minguzzi, Toti Scialoja.

Chiuso lunedý 
Orario Estate: martedý-domenica 10.30-12.30, 16.30-19.30. Inverno: martedý-domenica 10.30-12.30, 16.00-19.00

Informazioni: ( 0759413691



Museo Storico e Artistico della Certosa
Museo Storico e Artistico della Certosa
Via Roma 103
Calci (PI)
Il museo, che ha sede nella Certosa di Pisa, fondata nel 1366 come monastero di clausura e poi ampliata fino all'aspetto attuale dovuto a interventi sei-settecenteschi, conserva dipinti di scuola toscana (XVI-XVIII secolo), sculture e affreschi (XVII-XIX secolo).

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-18.00; domenica 9.00-12.00

Informazioni: ( 050938430



Affreschi del Camposanto Monumentale
Piazza Duomo 17
Pisa (PI)
Iniziato nel 1277 da Giovanni di Simone e gravemente danneggiato dal cannoneggiamento americano del 27 luglio 1944, ospita una fondamentale raccolta di pitture murarie medievali, con affreschi (staccati e ricollocati) che raffigurano Il trionfo della Morte, Il Giudizio Universale, L'Inferno, La strage degli anacoreti nella Tebaide (opere probabilmente di Bonamico Buffalmacco), un Paesaggio di Taddeo Gaddi e altri (Piero di Puccio, Andrea di Buonaiuto). Si segnalano inoltre gli scarsi avanzi degli affreschi quattrocenteschi di Benozzo Gozzoli, e un'eccezionale raccolta di sarcofagi romani (I-III secolo d.C.), in parte riutilizzati in etÓ medievale, e circa 600 epigrafi in marmo.

Orario Estate: lunedý-domenica 8.00-19.45. Inverno: lunedý-domenica 9.00-16.00

Informazioni: 
( 050560547 - 050561820 FAX 050560505


Monumenti: Camposanto Monumentale

Museo delle Sinopie
Piazza del Duomo
Pisa (PI)
Negli ambienti dell'ex Spedale Nuovo o della Misericordia (XIII secolo) sono custoditi i disegni preparatori degli affreschi del Camposanto, realizzati con sinopia, una particolare terra rossa, da Bonamico Buffalmacco, Domenico Veneziano, Benozzo Gozzoli e altri. Le sinopie furono rinvenute durante le operazioni di strappo degli affreschi.

Orario Marzo-ottobre: lunedý-domenica 8.00-20.00. Novembre-aprile: lunedý-domenica 9.00-17.00

Informazioni: 
( 050561820 FAX 050560505



Museo Nazionale di Palazzo Reale
Museo Nazionale di Palazzo Reale
Lungarno Pacinotti 46
Pisa (PI)
In 14 sale di Palazzo Reale, con arazzi fiamminghi e dipinti di varie scuole tra cui uno di Giusto de' Menabuoi e un frammento di predella di Raffaello diciassettenne, sono state allestite le collezioni Medici, Lorena, Savoia e alcune donazioni private tra cui la collezione Ceci, caratterizzata da dipinti di scuola italiana (Bernardo Strozzi, Alessandro Magnasco, Francesco Francia) e opere di autori stranieri (Bruegel dei Velluti, Joos Van Cleve).

Chiuso domenica 
Orario Lunedý-sabato 9.00-13.00

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 050926511 - 050926539 FAX 050500099



Museo Nazionale di San Matteo
Museo Nazionale di San Matteo
Piazza San Matteo in Soarta 1
Pisa (PI)
Ospitato dal 1949 nell'ex monastero delle monarche benedettine annesso alla chiesa di San Matteo e recentemente riallestito, il museo propone una nutrita schiera di pregevoli opere della scuola pisana, senese e fiorentina: Croce dipinta di Berlinghiero, tavole di Giunta Pisano e del Maestro di San Martino, Crocifisso di Enrico di Tedice, sculture di Tino di Camaino (NativitÓ), Andrea e Nino Pisano (Madonna del Latte) e Agostino di Giovanni (Annunciata). Di maggiore notorietÓ, il Polittico di Simone Martini realizzato tra 1319 e il 1320 per la chiesa di Santa Caterina, il San Paolo di Masaccio, la Madonna dell'UmiltÓ di Gentile da Fabriano, la Madonna col Bambino del Beato Angelico e il busto di San Lussorio di Donatello.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-sabato 9.00-19.00; domenica, festivitÓ 9.00-14.00

Informazioni: ( 050541865



Gabinetto di Disegni e Stampe
Gabinetto di Disegni e Stampe
Piazza Torricelli 4
Pisa (PI)
Nel cinquecentesco palazzo Agostini ha sede l'importante e preziosa raccolta di disegni e stampe, che copre un arco di tempo dal XVI secolo a oggi.

Informazioni: ( 050587118



Museo Casa Bicocchi
Museo Casa Bicocchi
Via Roncalli
Pomarance (PI)
Casa Bicocchi rappresenta uno spaccato di vita borghese del XIX secolo, perfettamente conservato, con il ricco arredamento, i soffitti decorati e le preziose suppellettili.

Orario Visitabile a richiesta

Biglietto: Ingresso gratuito
Informazioni: 
( 058862311 FAX 058865470



Museo Diocesano di Arte Sacra
Museo Diocesano di Arte Sacra
Piazza del Duomo 2
San Miniato (PI)
Allestito nei locali della vecchia sacrestia del duomo, comprende opere di pittura, scultura e arti minori di vari periodi e scuole provenienti dalle chiese cittadine e della diocesi, tra cui i bacini ceramici (XIII secolo) che ornavano la facciata del duomo. Da segnalare opere di Jacopo di Mino del Pellicciaio, Neri di Bicci, Pier Francesco Fiorentino, Fra' Bartolomeo, Cigoli e Andrea del Verrocchio.

Chiuso lunedý 
Orario Martedý-domenica 9.00-12.30, 15.30-17.00

Informazioni: 
( 0571418071 FAX 057120092



Pinacoteca e Museo Civico
Pinacoteca e Museo Civico
Via dei Sarti 3
Volterra (PI)
Fondata nel 1905 nel Palazzo dei Priori e successivamente trasferita a palazzo Minucci-Solaini, comprende un cospiquo gruppo di dipinti di artisti fiorentini, senesi, volterrani provenienti da chiese, monasteri e compagnie soppresse, databili tra il XIII e il XVII secolo. Da segnalare opere di Taddeo di Bartolo, di Benvenuto di Giovanni, di Domenico Ghirlandaio, di Rosso Fiorentino e di Luca Signorelli.

Orario 16 marzo-1░ novembre: lunedý-domenica 9.00-19.00. 2 novembre-15 marzo: lunedý-domenica 9.00-14.00

Informazioni: 
( 058887580 FAX 058885341



Museo Civico d'Arte
Museo Civico d'Arte
Corso Vittorio Emanuele II 51
Pordenone (PN)
Palazzo Ricchieri, eretto nel XIV secolo e pi¨ volte modificato, ospita un percorso di visita che espone opere prevalentemente di artisti locali, ordinate cronologicamente. Dal Tesoro del Duomo provengono statue lignee e lapidee del XV e XVI secolo in gran parte di scuola friulana, tra cui Ŕ notevole il grande altare policromo e dorato di Giovanni e Domenico da Tolmezzo (1509); seguono numerose opere del Pordenone (Ritrovamento della Croce e l'affresco staccato con Il ballo campestre) della prima metÓ del XVI secolo e una bella Annunciazione di Girolamo Savoldo. Ricca la sezione secentesca, con la Madonna col Bambino tra la Giustizia e San Marco dipinta dal Padovanino nel 1626 per la sala comunale e un paesaggio invernale di David Ryckaert. Pregevoli le sezioni museali dedicate alle stampe di varie epoche e alle arti applicate, con raccolte di tessuti, ceramiche, oggetti d'oreficeria e sculture.

Chiuso lunedý, sabato, domenica 
Orario Martedý-venerdý 9.30-12.30, 15.00-18.00

Informazioni: 
( 04345225070 FAX 0434392312


Trovati: 2907  
Pagina Precedente   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20   Pagina Successiva
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40
41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60
61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80
81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100
101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117